Politica

Dozzo (Lega): appello all’unità in vista di domani

Il neocapogruppo Dozzo

Appello all’unità, in vista della manifestazione domani a Milano, da parte del neo-capogruppo alla Camera, Gianpaolo Dozzo, l’uomo scelto dal Carroccio per sostituire Marco Reguzzoni. ”Il movimento ha bisogno di unità e compatezza”, ha dichiarato Dozzo, che in primavera taglierà il nastro dei 30 anni di militanza lumbard.

“Alla grande manifestazione di Milano - ha detto il neo-presidente del ghruppo alla Camera - Bossi indicherà la strada che la Lega deve seguire. Conosciamo le tematiche sul tappeto e avremmo preferito andare subito alle elezioni. Vedendo i risultati di questo governo, possiamo dire che avevamo visto giusto”.

Dozzo fa riferimento agli ideali storici della Lega: “Teniamo sempre presenti i nostri ideali, quelli per i quali la Lega è nata. Avendo degli ottimi parlamentari, sono sicuro che faremo un lavoro egregio”. Sul fronte delle liberalizzazioni, varate ieri dal governo dei tecnici, il capogruppo dichiara che ”siamo alle solite. Non si vogliono toccare i poteri forti”. E precisa: “Il governo se la prende con categorie che poi incidono ben poco sui problemi dell’Italia”.

Dunque, tutti pronti alla grande convention milanese, che vedrà riavvicinati Bossi e Maroni, dopo l’abbraccio varesino. Una manifestazione che è stata organizzata dal Carroccio per protestare contro il governo Monti. Dopo la nomina del nuovo capogruppo, rientreranno le dure polemiche interne degli ultimi mesi? Difficile dirlo, anche se è chiaro che, in questo momento, il Cerchio magico sta perdendo terreno. Ma non è detta l’ultima parola, che certamente verrà dai congressi.

21 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi