Varese

“Giù al Nord”, dai rottamatori Bonomi (Sea) e Chiamparino

Giuseppe Bonomi (presidente Sea)

Lo ha ammesso il Senatur, alla kermesse di Varese: “qualche volta mi posso sbagliare anch’io”, ha detto Bossi. E se si può sbagliare Bossi, figuriamoci se non sbagliarsi Roberto Maroni. L’ex ministro degli Interni, partendo proprio da un articolo apparso su Varesereport e commentandolo, aveva apostrafato sulla sua pagina di Facebook il convegno dei rottamatori del Pd, in programma il 28 gennaio al Teatro Santuccio di Varese, come  ”il solito convegno dei soliti sinistri con il solito chiodo fisso: sparare addosso alla Lega”.

Era stato un brutto colpo apprendere che, alla convention dei rottamatori, dal titolo “Giù al Nord. Il Nord tra recessione e secessione”, avrebbe preso la parola anche un leghista “pentito” come Alessandro Cè, ex capogruppo del Carroccio alla Camera ed ex assessore leghista alla Sanità al Pirellone. Caustico Maroni aveva commentato: “a Cè (come a me) la Lega ha dato tutto e non mi pare onesto sputare nel piatto in cui si è mangiato fino a ieri”.

Forse Maroni ha esagerato: tra gli ultimi ospiti della convention, infatti, oltre al leghista “pentito”, ci sarà anche Giuseppe Bonomi, avvocato, che ricopre il doppio ruolo di presidente e amministratore delegato della Sea, personaggio di spicco del mondo leghista. Accanto a lui arriverà anche un altro big, questa volta del centrosinistra: Sergio Chiamparino, ex sindaco di Torino e presidente nazionale dell’Anci, esponente dell’ala liberal del partito di Bersani. A chiudere il tris, arriverà alla convention dei rottamatori anche il varesino Michele Graglia, past presidente dell’Unione degli industriali della provincia di Varese.

20 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi