Varese

Giorno Memoria, un programma senza il Comune

L'attore-regista Moni Ovadia

Ricco il programma per il 27 gennaio 2012, Giorno della Memoria, la giornata dedicata, a livello nazionale, per fare memoria della Shoah, la tragedia della persecuzione degli ebrei da parte delle forze nazi-fasciste, un evento che ha registrato anche in provincia di Varese una serie di drammatiche vicende.

Il programma di quest’anno è stato promoso da Anpi, Arci, Filmstudio ’90, Coop. Unione Familiare, Coop. Biumo e Belforte, Edizioni Arterigere. Un cartellone di manifestazioni che propone diverse iniziative che propongono molte latitudini da cui ragionare sull’immane tragedia che si verificò in Europa.

Si parte martedì 24 gennaio, alle ore 20.30 (ingresso gratuito) presso la CoopUF – Sala C. Macchi / Filmstudio 90 – Via De Cristoforis 5 a Varese: sarà presentato il bel libro “Il segretario di Nino”, con l’intervento di Rossella Paschi (l’autrice), Franco Giannantoni (storico della Resistenza) e Carlo Scardeoni (Edizioni Arterigere). La presentazione sarà seguita dalla proiezsione della pellicola  ”Pizza ad Auschwitz” di Moshe Zimerman (Israele 2008).  

Secondo appuntamento quello di giovedì 26 gennaio, un momento riservato alle scuole superiori di Varese, alle ore 9-10.30 (primo turno) e ore 10.45-12.15 (secondo turno) con ingresso gratuito, presso la CoopUF – Sala C. Macchi – Filmstudio 90 – Via De Cristoforis 5 – Varese: “In viaggio con il treno delle memoria dal binaio 21 della Stazione Centrale ad Auschwitz Birkenau”, reportage a cura di Massimo Ceriani, Ierina Dabalà e Lucia Alagna (prenotazione obbligatoria: tel. 349.4568018 – fax 0332.812858).

Giovedì 26 gennaio 2012 – ore 21 (ingresso gratuito) presso la Coop. Biumo e Belforte – Sala Vanetti – Viale Belforte 165 – Varese: “Monologo sul male. Nulla di diabolico, nulla di geniale”, un bellissimo monologo tratto dalla grande filosofa Hannah Arendt di e con Mariangela Martino, regia di Ramona Fasullo, coreografie di Elena Varesi. Come spiegano gli organizzatori, quando l’uomo realizza se stesso nell’ideologia, un velo cala sulla realtà. La coscienza, così stravolta, spinge diligentemente l’individuo verso il male. Questa è la storia del tenente colonnello nazista Eichmann che caricò milioni di persone sul treno della morte. Fu qualcosa di più di un semplice esecutore di ordini e qualcosa di meno di un feroce assassino. Liberamente tratto dagli scritti di Hannah Arendt, e con la consulenza storico-filosofica del Prof. Giampaolo Cottini.

Venerdì 27 gennaio – alle ore 18,30 e 21 (ingresso 4 €) alla CoopUF – Sala C. Macchi / Filmstudio 90 – Via De Cristoforis 5 – Varese: “Adam Resurrected” di Paul Schrader, con Jeff Goldblum e William Dafoe, Usa 2009. Una pellicola ambientata in Israele nel 1961: Adam Stein è uno dei pazienti dell’istituto mentale per i sopravvissuti all’Olocausto. Prima della guerra, a Berlino, era un artista molto amato dal pubblico. Poi il campo di concentramento a cui sopravvive diventando il “cane” del comandante, intrattenendolo mentre sua moglie e sua figlia sono mandate a morire…

Sabato 28 gennaio 2012 – ore 18 (ingresso gratuito), presso la CoopUF – Sala C. Macchi / Filmstudio 90 – Via De Cristoforis 5 – Varese: incontro con il grande Moni Ovadia, attore e drammaturgo, da sempre impegnato nel recupero della memoria e nella testimonianza della Shoah, temi da sempre presenti nelle sue produzioni artistiche. Presente a Varese, alle ore 21, sul palco del Teatro Apollonio per il suo ultimo spettacolo, si è reso disponibile per questo incontro pubblico dedicato al Giorno della Memoria.

A seguire, proiezione di alcuni estratti del film “Mi ricordo Anna Frank” di Alberto Negrin, Italia 2010, interpretato da Rosabel Laurenti Sellers, Emilio Solfrizzi e dallo stesso Moni Ovadia.

Organizzata anche la mostra documentaria itinerante realizzata da Anne Frank House, Amsterdam: “Anne Frank – una storia attuale”, che sarà dal 16 al 20 a Bisuschio, Scuola Media Superiore; dal 23 al 27, a Varese, presso la Scuola Media “Vidoletti”; dal 30 gennaio al 4 febbraio a Gallarate, I.T.I.S.; infine dal 6 febbraio all’11 febbraio a Varese, presso la Scuola Media “Anna Frank”; dal 13 al 18 febbraio a Cuveglio, presso la Scuola Media. La mostra è a cura del Comitato Progetto Cernobyl-Induno Olona – info: 338.50800200.

19 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi