Milano

Saviano cittadino onorario di Milano. Assenti Pdl e Lega

Lo scrittore Roberto Saviano

Davvero encomiabile il gesto del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che oggi ha conferito la cittadinanza onoraria a Roberto Saviano, autore di “Gomorra” e noto per le sue coraggiose prese di posizione contro la mafia. Lega e Pdl presenti in Consiglio comunale hanno deciso di non partecipare alla cerimonia di Palazzo Marino. Un’assenza che  segue quella comunicata a Palazzo Marino dal presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni (Lega), che era stato invitato alla manifestazione. “No all’omertà e al silenzio sulla mafia”, ha dichiarato il sindaco Pisapia.

“Una cittadinanza onoraria è il riconoscimento di un contributo onorario alla città- ha detto il capogruppo Pdl, Carlo Masseroli-. Qual è questo contributo lasciato a Milano per cui Saviano è premiato?”.  E Fiano (responsabile Sicurezza per il Pd) ha commentato: “La scelta di Pdl e Lega è semplicemente una vergogna”. E poi aggiunge: “La cronaca ci dice quanto forte sia il radicamento della criminalità organizzata nel nostro territorio sia che lo vogliamo chiamare Nord sia Lombardia che Milano. Per questo conferire a Saviano la cittadinanza onoraria vuol dire premiare uno tra coloro che ha saputo diffondere nel Paese la consapevolezza che la forza delle mafie può essere combattuta tanto meglio quanto più se ne faccia oggetto di dibattito pubblico”.

18 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi