Varese

Maroni-Day, sta girando documento pre-congressuale

L'ex ministro Roberto Maroni

Grande attesa per l’intervento dell’ex ministro degli Interni, Roberto Maroni, questa sera al Teatro Apollonio di Varese. Un appuntamento al quale parteciperanno migliaia di militanti lumbard da tutta la regione, per confermare il loro consenso a quello che ormai in molti considerano il nuovo leader del Carroccio. Tutto sarà preparato a puntino, con un’organizzazione capillare e una grande presenza di rappresentanti dei media. A poche ore dall’assemblea, ancora non si sa se il Senatur arriverà sul palco, mentre sono sicuri il sindaco di Varese, Fontana, il presidente della Provincia, Galli, e lo stesso Maroni. Se Bossi ci sarà, il rischio, grosso, è che si possa ripetere la contestazione del congresso provinciale di Varese.

Ma Maroni arriva anche sull’onda di un ampio consenso alle sue tesi in tutta la Lombardia. Gira un documento, che è stato redatto da 12 su 16 sezioni provinciali (il Carroccio si articola sulle 12 province lombarde più altre 4 ritagliate su aree d’interesse storico, come Valcamonica e Ticino) in cui si esce allo scoperto sul fronte di una vera e propria piattaforma in vista dei congressi.

Nel documento delle sezioni maroniane si chiedono una condotta trasparente nella gestione economica del partito e la convocazione di tutti i congressi provinciali che mancano all’appello. Appuntamenti fondamentali, questi ultimi, in direzione dei congressi regionali-nazionali. L’ultimo è stato quello che si è svolto in Lombardia nel gennaio 2007. Punto d’arrivo di questi momenti, sarà il congresso federale. E la vittoria dell’ex ministro Maroni nel Carroccio.

18 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi