Varese

A Villa Recalcati c’è uno zoo che ricicla rifiuti

Il leone nell'atrio di Villa Recalcati

Salta all’occhio il gigantesco chinghiale che si scopre sotto l’arco del cortile di Villa Recalcati. Una scultura molto originale, visto che è stata realizzata con materiali di scarto riciclati. E’ il biglietto da visita di una rassegna che si è aperta in Provincia, dal titolo “Modus riciclandi. Più rispetto, meno impatto”, che si potrà visitare fino al 29 gennaio. Una mostra ludica che sensibilizza i bambini e le scuole su consumo critico, riduzione, recupero e riciclaggio dei rifiuti. Tappa fantasmagorica di un cammino illustrato dall’assessore alla Tutela ambientale, Luca Marsico, che comprende anche altre iniziative sul tema di come si possa anche educare e giocare riciclando rifiuti.

La mostra, che è stata realizzata da Il Vespaio e da Romborosa, la prima una società che fa progetti per le aziende e la seconda uno studio di design, è rivolta soprattutto ai ragazzi delle scuole. Che all’inaugurazione hanno potuto fare un percorso all’interno di uno Zoo fantastico, con animali super-ecologici, silenziosi, ma molto educativi sul fronte del rispetto per l’ambiente.

Nell’atrio di Villa Recalcati, un grande orso si alza sulle zampe posteriori, quasi a voler minacciare i visitatori. Plastica, carta, oggetti vari ne formano il corpo. Nello Zoo non manca neppure un bel leone, dalla grande criniera colorata. Nel cortile d’onore della Villa, un grande pipistrello realizzato con ferri e metalli riciclati sta per spiccare il volo. E poi c’è il cinghialone, giagntesco e colorato, che richiama l’attenzione dei visitatori.

16 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “A Villa Recalcati c’è uno zoo che ricicla rifiuti

  1. stefano castiglioni il 17 gennaio 2012, ore 20:52

    …la descrizione della mostra da voi fatta è molto pittoresca.
    Forse un tantino riduttiva.
    s.c.

  2. a.g. il 18 gennaio 2012, ore 00:16

    E’ la stampa, bellezza…

Rispondi