Varese

La locomotiva leghista. Una “Freccia verde” contro Monti

I manifesti alla sede della Lega Nord di Varese

Una volta Guccini cantava “La locomotiva”, lanciata a bomba contro l’ingiustizia da un ferroviere anarchico. Cambiano i tempi e ora non ci resta che il ”Freccia verde”, protagonista dei manifesti che campeggiano a Varese in piazza Podestà, attaccati al balcone della sezione cittadina del Carroccio.”L’ultimo treno per l’indipendenza della Padania”, recita lo slogan leghista e fa riferimento alla manifestazione lumbard contro il Governo Monti in  programma a Milano domenica 22 gennaio.

In realtà di un treno di tratta, e proprio di un treno targato Trenord. Porterà i militanti leghisti a Milano: partenza, da Laveno Mombello, alle ore 7, fermate della linea Varese-Saronno, e arrivo a Milano Cadorna alle 9.15. L’invito dei manifesti è perentorio: “Vieni anche tu a manifestare a Milano contro il Governo Monti. Prendi con noi il treno della Lega Nord della Provincia di Varese”. Insomma, una locomotiva leghista. Peccato manchi tutto il pathos della vecchia canzone gucciniana.

13 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “La locomotiva leghista. Una “Freccia verde” contro Monti

  1. lorena il 13 gennaio 2012, ore 18:38

    ………….mitico…………..:)

  2. franco il 14 gennaio 2012, ore 09:57

    Forse i capi sono più interessati a prendere l’aereo per la Tanzania o il treno per Casal di principe,dove l’Umberto candiderà il suo trotino.Cosentino gli ricambierà
    il favore facendogli eleggere il figlio.I Casalesi sanno essere riconoscenti.

  3. vale il 14 gennaio 2012, ore 11:50

    Non ho parole!!! ..Ma se erano al governo loro fino a pochissimo tempo fa!!! Chi è responsabile di come siamo messi???? Loro!! Chi era al Governo??
    E adesso si gioca a fare le proteste!! E il povero Monti, che è stato chiamato all’ultimo momento, poveraccio, a tappare i buchi!!
    Non ho parole!! italiani, non abbiate la memoria corta!!!!

Rispondi