Varese

Gimme Bike, il servizio è già diventato meno costoso

L'assessore comunale Stefano Clerici

Balzava all’occhio il fatto che, in fase di lancio, il servizio di Bike sharing del Comune di Varese finiva per essere eccessivamente costoso.  Come è stato detto al momento della presentazione allo Iat di Varese, abbonarsi costa 10 euro, comprende 5 minuti di credito, ma è necessario lasciare 20 euro di cauzione. Altri cinque euro se si vuole stipulare un’assicurazione. In tutto, prima ancora di fare la prima pedalata, 40 euro. E poi si paga a seconda del tempo in cui si utilizza. Una serie di condizioni che, a poche ore dal lancio, ha già subìto una piccola rivoluzione.

“Non è vero che Gimme Bike è troppo costoso – replica l’assessore alla Tutela ambientale del Comune, Stefano Clerici -. Se facciamo un paragone con le tariffe degli altri Paesi europei, quelle di Varese non sono alte. Ma abbiamo deciso di abbassarle ulteriormente, soprattutto introducendo agevolazioni per soggetti specifici come anziani e studenti”. Non solo: Clerici rimarca come, nell’ottica di ridimensionare i costi, si è deciso anche di cancellare la cauzione, che comportava una spesa di 20 euro.

“Siamo in una fase di start up, tutto è perfettibile”, dichiara l’assessore comunale. “Certamente cercheremo di arrivare alla prossima primavera con un servizio migliore, dove non si esclude che possano essere aggiunte altre quattro postazioni per le bici, oltre al fatto che avremo fatto partire anche il pagamento on line”.

Quanto al ritardo, Clerici ricorda che, in realtà, il servizio era già partito dal 2 gennaio, ma che la coda delle vacanze natalizie ha portato i varesini a prendere in considerazione la proposta del Comune solo qualche giorno più tardi. “Sono convinto che, come è già accaduto in altre città, come per esempio Brescia, l’iniziativa sarà apprezzata anche dai cittadini di Varese”.

13 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Gimme Bike, il servizio è già diventato meno costoso

  1. cittadinosuperpartes il 14 gennaio 2012, ore 03:23

    Giornalisti fateci un favore sto Clerici toglietecelo dai co……. e’ dappertutto non se ne puo’ piu, innaugura qualsiasi cosa pur di apparire sui midia. sig sindaco lo arresti!!!!!!!!

  2. abramo il 14 gennaio 2012, ore 10:43

    la bici ce l’ho e mi è costata meno di un paio di affitti!

Rispondi