Gallarate

Con l’arrivo di Caroli per il Maga un colpo d’ala

Il critico Flavio Caroli

Da Gallarate giungono buone nuove. Voci e considerazioni preoccupate sono girate, in questi mesi, a proposito della situazione del mega-museo gallaratese, il Maga. Una struttura che ha rischiato di diventare una cattedrale nel deserto, se privata di risorse (cospicue) dalla crisi e dai tagli. Un problema che resta aperto. Ma che, nel frattempo, vede un cambio della guardia che certamente va guardato con favore.

Sarà il professor Flavio Caroli a guidare, in qualità di presidente della Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella, l’ente che gestisce il MAGA, lo stesso Museo Arte Gallarate. Una notizia positiva che giunge insieme all’altra notizia decisamente interessante, e cioè il fatto che il precedente presidente, Angelo Crespi, al quale non abbiamo mai risparmiato le nostre critiche, ha dato le dimissioni.

Lo storico dell’arte verrà ufficialmente nominato al vertice della Fondazione dal sindaco di Gallarate, Edoardo Guenzani, e subentrerà al presidente dimissionario, Angelo Crespi. Il professor Caroli sarà presentato con una conferenza aperta alla stampa e alla Città di Gallarate martedì 17 gennaio alle ore 18 presso il Maga.

12 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi