Varese

Sul Pgt grandi manovre della maggioranza e del Pd

Grandi manovre in vista della seduta del Consiglio comunale di Varese, in programma giovedì 19 gennaio, la prima dopo la pausa natalizia. Come è noto, al centro della seduta del parlamento cittadino la controversa questione del Pgt, il Piano di governo del territorio che ha suscitato polemiche e critiche sia nella maggioranza che da parte dell’opposizione. Un appuntamento che vede coalizioni e partiti riunirsi in queste ore, per stabilire strategie e comportamenti da tenere nel confronto che si terrà in Salone Estense. Appuntamenti che hanno subìto una brusca accelerazione dalla mozione presentata ieri dal Pdl, estremamente critica sull’operato dell’assessore leghista all’Urbanistica, Fabio Binelli.

Domani sera summit del centrodestra nella sezione varesina della Lega Nord. Saranno presenti gli esponenti del partito che ha presentato la mozione anti-Binelli. Una mozione che vedrà un confronto serrato tra partner della maggioranza. Tra i firmatari della mozione, Giacomo Cosentino, butta acqua sul fuoco. “Nessuna spaccatura, abbiamo richiamato, in apertura, alcuni passaggi del programma elettorale di Fontana”. In realtà, c’è chi, tra i sostenitori della mozione, punta a “mettere sotto tutela” l’assessore leghista all’Urbanistica.

Ieri sera, invece, si è tenuto il summit del Partito democratico, presente tutto il gruppo consigliare e il vertice cittadino del partito di Bersani. C’è la possibilità che il Pd converga sulla mozione Pdl? “E’ assolutamente irricevibile”, taglia corto il segretario cittadino del Pd, Roberto Molinari. “Per noi è inaccettabile una mozione che, pur durissima nei contenuti, si apre con la citazione del programma di Fontana”. Tuttavia, il Pd non chiude la porta ad un possibile confronto sulla mozione che ha come primo firmatario Galparoli. “Tutto dipenderà  – continua Molinari – da due elementi: il dibattito in aula e le eventuali modifiche che potranno uscire dal summit di domani sera”. Resta il fatto che il Pd ha valutato come “molto pesanti” le cose che dice la mozione. “Verso Binelli, il Pdl è stato più cattivo di noi: le richieste fatte nella mozione – conclude Molinari – significa dire al sindaco che finora Binelli non ha combinato nulla”.

11 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi