Roma

Sciopero nazionale taxi contro misure di Monti

Sciopero nazionale da parte dei taxi il prossimo 23 gennaio contro le liberalizzazioni annunciate dal governo. I conducenti dei taxi, riunitisi a Bologna, hanno annunciato una manifestazione nazionale sabato prossimo a Roma, a partire dalle 12, al Circo Massimo. Una mobilitazione che segue l’annuncio di Monti circa i provvedimenti per liberalizzare alcuni settori, con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Catricalà che chiarito che il governo interverrà entro il 20 gennaio.

Misure dure, che riguarderebbero farmacie, settore dell’energia e dei servizi pubblici, ordini professionali, una serie di interventi che arriverebbe dopo i provvedimenti che hanno liberalizzato gli orari di apertura dei negozi.

Per quanto riguarda i taxi, la scorsa settimana l’Antitrust ha proposto l’aumento del numero delle licenze, con una ”compensazione” per i titolari attuali, come per esempio la possibilità di vedersi assegnare un’altra licenza gratuitamente, che, venduta, consentirebbe di recuperare la perdita di valore del titolo originario.

Al precedente tentativo, messo in campo dall’allora ministro delle Attività produttive, Pier Luigi Bersani, oggi segretario Pd, i tassisti paralizzarono il traffico a Roma per giorni.

11 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi