Tradate

Per suicidio, bloccati ore sul treno in aperta campagna

Suicidio sui binari delle Nord

Una tragedia che ha innescato una serie di disagi che, per ore, si sono protratti questa sera su un treno delle Nord. Circa alle ore 20 si è verificato, fra le stazioni di Tradate e Venegono Inferiore, un investimento di un uomo di 38 anni. Una tragedia che si è verificata sulla linea ferroviaria su cui stava procedendo il treno partito da Milano Cadorna alle ore 19.06.

Tutto è nato dal suicidio dell’uomo che, in cura presso il Cps di Tradate, si è gettato sotto il treno. A quel punto si è verificato un blocco della circolazione per consentire alle forze dell’ordine e al magistrato di intervenire per svolgere i doverosi accertamenti. Ai Vigili del Fuoco, invece, il compito di rendere nuovamente agibili i binari. Dalle ore 20, momento dell’incidente, i passeggeri che si trovavano sul treno, sono stati bloccati per ore, in un’attesa interminabile trascorsa nel tratto di campagna tra Tradate e Venegono, e durata fino alle ore 23.

Molte le lamentele dei passeggeri, molti dei quali si sono trovati a passare le tante ore sul treno senza essere informati sull’andamento delle operazioni e sulla tempistica che tali operazioni avrebbero comportato.

Una prova pesantissima, che ha fatto giungere a Varese molti passeggeri stremati.

10 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi