Varese

Festa di S. Antonio, la macchina si è messa in moto

Il falò edizione 2011

Tranne imprevisti dell’ultimo momento, da venerdì 13 a martedì 17 gennaio si svolgerà la festa più amata dai varesini: la Festa di sant’Antonio Abate, una festa che toccherà il suo punto più alto lunedì 16 gennaio, alle ore 21, con il tradizionale Falò di Sant’Antonio. Una tradizione messa a dura prova da una normativa regionale anti-inquinamento (delibera di Giunta regionale dell’11 luglio 2008 n. 7635), ma sulla necessità di derogare all’improvvida normativa a Varese il consenso è senza dubbio bipartisan. A partire dal sindaco Attilio Fontana, che in una brossure dedicata all’evento (e già distribuita presso i negozi limitrofi a piazza Motta). “Arrivederci alla sera del 16, per l’accensione”, dice con sicurezza un sindaco sorridente che si affaccia dalle pagine dell’opuscolo.

La manifestazione, organizzata dai Monelli della Motta, una delle tante realtà che vedono protagonista l’imprenditore Giuseppe Redaelli, trova nel falò il suo cuore. Contro il divieto pronunciato dal Pirellone è forte la mobilitazione. Si è subito espresso contro l’assessore regionale Raffaele Cattaneo, che ha parlato di una “motivata eccezione”, una dichiarazione seguita da una presa di posizione diversa della giunta regionale. Ma preoccupazione era stata espressa anche dal consigliere regionale del Pd, Alessandro Alfieri.

Dopo le proteste bipartisan, la Regione è tornata sui suoi passi e ha stabilito che i falò “potranno comunque essere consentiti, previa autorizzazione del sindaco competente, falò e fuochi in occasione di feste, sagre di paese o comunque di eventi attinenti ai rituali calendariali della tradizione popolare culturale della Lombardia. L’autorizzazione deve comunque assicurare il rispetto delle norme vigenti e prevedere eventuali prescrizioni a garanzia della sicurezza dei cittadini e dell’ambiente”.

Una manifestazione che partirà venerdì 13 gennaio, come già hanno stabilito gli organizzatori, quando alle 10.30 sarà illustrata la spiritualità di Sant’Antonio Abate, a cura di padre Adalberto, monaco di Dumenza. Domenica 15 sarà il momento della messa solenne, alle 10.30, celebrata da monsignor Gilberto Donnini, responsabile della comunità pastorale S. Antonio Abate di Varese, mentre lunedì 16 gennaio arriva il grande momento del falò con le autorità, alle ore  21, e con la partecipazione del gruppo folkloristico bosino. Infine martedì 17 gennaio, tra i momenti più attesi la benedizione degli animali e il lancio dei palloncini da parte dei bambini delle scuole della città a mezzogiorno. Alle 18, invece, messa solenne celebrata dal vicario episcopale monsignor Luigi Stucchi.

8 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi