Varese

Il Comune privatizza la bonifica post-incidenti

Uno degli interventi della società Sicurezza e Ambiente

Un anno di convenzione, a titolo sperimentale, tra il Comune di Varese e la società Sicurezza e Ambiente Spa per ripristinare le strade dopo sinistri. Un problema di non poco conto, dato che, come ricorda il comandante Antonio Lotito, capo della Polizia locale di Varese, sono 700 gli incidenti d’auto in un anno nel territorio comunale, con 350 che coinvolgono persone e oltre i due terzi degli incidenti si verificano nel centro urbano.

Come sottolinea l’assessore alla Sicurezza, Carlo Piatti, “il Comune deve ripristinare  la condizioni di sicurezza e viabilità, ma anche deve garantire che gli interventi di bonifica  ambientale post-incidente vengano effettuati nel  rispetto delle normative vigenti”. Ora il Comune ha passato questi compiti alla società Sicurezza e Ambiente, che otterrà dalle compagnie assicurative la copertura degli interventi di bonifica. Continua Piatti: “ci siamo affidati ad un’azienda che svolga in maniera professionale la bonifica, con aspirazione dei liquidi inquinanti sversati e con il recupero dei residui solidi”.

Come spiega Lotito, sarà la stessa Polizia locale (o altra Forza dell’ordine) che chiamerà il numero verde che allerta la società di bonifica, che in mezz’ora entra in azione. La società a cui il Comune di Varese ha affidato i compiti che in passato venivano svolti da Aspem, è una società con sede nella capitale che, come ricorda Bruno Burberi, responsabile delle Relazioni esterne, ha rapporti con 1400 amministrazioni comunali, di cui 80 sono capoluoghi, e con 55 amministrazioni provinciali.

28 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi