Economia

Natale flop, il peggiore degli ultimi dieci anni

Un Natale flop, all’ombra della recessione. I primi dati relativi ai consumi natalizi delle famiglie italiane sono pessimi: il peggior Natale degli ultimi dieci anni.

Federconsumatori nazionale ha sottolineato che la spesa totale per Natale è stata di 4 miliardi di euro, 400 milioni di euro in meno rispetto alle previsioni. Ogni famiglia, insomma, secondo Federconsumatori ha speso 166 euro.

Un taglio di acquisti che ha colpito soprattutto arredo ed elettrodomestici, quest’ultimo settore calato di quasi un quarto. Segno meno anche sul fronte dell’abbigliamento (meno di quasi un quinto). Bene l’elettronica, soprattutto per gli acquisti di smartphone di ultima generazione. Calano cosmetici (-7%) e turismo (-8%). Giù anche alimentazione e giocattoli, che rispettivamente registrano un -1,5% e un – 3%.

Ancora più duro il giudizio formulato da Codacons, che considera il Natale 2011 “il peggior Natale da dieci anni”. Giudizio nero e preoccupanti previsioni per gli imminenti saldi di gennaio. Secondo il Codacons, ogni italiano ha speso in media a Natale 48 euro in meno rispetto al passato. Una contrazione che ha riguardato il settore regali e il settore degli addobbi per la casa, mentre sono andati bene i consumi alimentari. Segno meno per i viaggi, mentre c’è stato un crollo per l’abbigliamento e le calzature, dove il calo delle vendite ha raggiunto quota -30%.

Previsioni nere per i saldi invernali vicini. Per il Codacons saranno un flop, perché le famiglie non hanno più possibilità di spendere per beni non essenziali, nemmeno nel momento in cui partono gli sconti stagionali. Per l’associazione dei consumatori si potrebbe assistere a picchi di tagli degli acquisti del 30-40% rispetto allo scorso anno.

 

 

 

 

26 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi