Politica

Mai nel suo nome. La figlia di Pound contro Casa Pound

Mary De Rachewiltz, figlia di Pound

No, proprio non ci sta, la figlia del poeta Ezra Pound, che ha fatto causa al gruppo di estrema destra Casa Pound per l’uso improprio del nome del padre.

La figlia Mary de Rachewiltz, 86 anni, vive nel nord Italia. Dopo il 13 dicembre, quando Gianluca Casseri, simpatizzante e frequentatore di Casa Pound, ha ucciso due senegalesi a Firenze, ha deciso di procedere legalmente contro la realtà di Casa Pound. “E’ un’organizzazione che non ha nessun diritto di usare il nome di Pound”.

Protagonista della poesia americana e inglese nel ‘900, Pound giunse in Italia, dove maturò una vera passione per il Duce, arrivando a difenderlo nel corso del secondo conflitto mondiale. Alla fine della guerra Pound fu catturato dagli americani e finì in un ospedale criminale americano.

Risponde Casa Pound Italia con il leader Gianluca Iannone: “Ezra Pound appartiene all’umanità ed è patrimonio di tutti”.

 

24 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi