Varese

Il questore Cardona rilancia la Polizia di prossimità

Un momento del brindisi ieri in Questura

Brindisi e auguri ieri mattina alla Questura di Varese, occasione per un breve bilancio dell’attività della Polizia di Stato nell’anno che sta per finire, oltre che di nuovi impegni per quello che sta per iniziare.

A riflettere sul vicino Natale c’è il prevosto monsignor Gilberto Donnini che, in questo momento di pesante crisi, fa appello alle risorse più profonde di ognuno: “Ognuno conservi la fiducia e non perda la speranza”.

Il questore di Varese, Marcello Cardona, si è recentemente segnalato per avere “stoppato” un presidio di Casa Pound a Varese per ragioni di ordine pubblico, subendo le critiche dell’assessore comunale Stefano Clerici, e non ricevendo, nel contempo, la solidarietà da parte del sindaco e degli altri assessori. A Cardona il compito di delineare l’impegno della Polizia sul nostro territorio. “Una istituzione che ha un consolidamento operativo forte – dice Cardona – e un’altissima professionalità”.

Per il futuro l’auspicio e l’impegno a “mantenere un assetto importante, ad alti livelli”. Così come è accaduto in occasioni di impegnativi momenti che hanno costellato l’anno che sta per finire: il meeting dei ministri degli Interni, manifestazioni politiche e sportive di alto livello. “Il 2012 sarà certamente un anno difficile – ha proseguito il questore di Varese -, ma dobbiamo continuare ad essere vicini alla gente, a dare corpo a quella Polizia di prossimità a cui lo stesso prefetto Manganelli ha più volte richiamato, ad essere per i cittadini un riferimento forte sul fronte della sicurezza”.

Un piccolo brindisi finale ha chiuso questo momento di auguri tra il questore, i tanti collaboratori della Questura e i rappresentanti dei media locali.

23 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi