Regione

Cattaneo: salvo a Varese il Falò di Sant’Antonio

Foto di gruppo per il Falò varesino edizione 2011

La Giunta regionale, venendo incontro alle richieste di cittadini e amministrazioni locali, ha salvato i tradizionali falò
e fuochi all’aperto in occasione di feste o eventi. L’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, il varesino Raffaele Cattaneo, annuncia che “anche il popolare falò di Sant’Antonio, simbolo della Città Giardino è salvo e a Varese, come in tutte le altre città della Lombardia, sarà consentito di svolgere i tradizionali festeggiamenti in occasione delle feste locali. La scelta di regione Lombardia va nella direzione di preservare le iniziative di carattere comunitario, norme vigenti e prevedere eventuali prescrizioni a garanzia della sicurezza dei cittadini e dell’ambiente”.

La delibera è stata approvata questa mattina dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Cultura, Massimo Buscemi, di concerto con l’assessore all’Ambiente, Energia e Reti, Marcello Raimondi decidendo che potranno essere consentiti, previo autorizzazione del sindaco competente, falò e fuochi all’aperto, legati alla tradizione popolare
e culturale della Lombardia.

“Resta il fatto che questi falò – ha concluso Cattaneo – producono una elevata quantità di polveri sottili per le quali combattiamo tutti una battaglia per la salubrità dell’aria. Per difendere le nostre tradizioni facciamo una motivata
eccezione che sono certo i varesini condivideranno”.

22 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi