Sport

Partita Varese-Verona, soltanto una nota stonata

Lo stadio Ossola a Varese

La partita disputata questa mattina a Masnago, allo stadio Franco Ossola di Varese, è stata un grande spettacolo sportivo, di entusiastica partecipazione di tifosi e di efficiente riuscita dei servizi di ordine pubblico.

L’impianto ha ospitato il pubblico delle grandi occasioni, con oltre 5000 spettatori sugli spalti. I tifosi biancoblu sono giunti numerosissimi, circa 1500 e, tra l’altro, alcuni di loro si sono resi protagonisti di uno spiacevole atto di vandalismo alla barriera autostradale di Milano, dove è stata presa a calci una automobile che esponeva una bandiera juventina.

I dispositivi di sicurezza sono stati robusti ma non invasivi, sicuramente efficaci. All’interno dello stadio non si sono visti fumogeni, non sono stati esplosi petardi, non sono stati esposti striscioni offensivi o vietati, né vi sono stati episodi di violenza o preoccupazione per la tenuta dell’ordine pubblico.

Unica nota stonata la presenza di circa 70 tifosi veneti, muniti di tessera del tifoso, giunti allo stadio privi di biglietto, nonostante la specifica indicazione di chiusura delle biglietterie per la giornata odierna. I componenti del gruppo sono stati tutti identificati e nei prossimi giorni si valuterà l’avvio, nei loro confronti, del procedimento amministrativo finalizzato all’irrogazione del D.A.SPO.

Questi sostenitori sono stati lasciati entrare nel settore ospiti solo nell’ultimo quarto d’ora di partita, quando i cancelli erano stati nuovamente aperti per garantire il deflusso dei tifosi. L’afflusso ed il deflusso dei tifosi veneti si è svolto regolarmente e non vi sono stati scontri.

Il Questore di Varese, Marcello Cardona, si è detto soddisfatto ed ha ringraziato tutti gli uomini delle forze dell’ordine, la Polizia Locale, i Vigili dl Fuoco, il 118, che hanno contribuito alla perfetta tenuta dei dispositivi di sicurezza, non dimenticando di sottolineare la compostezza e la pazienza della città di Varese che ha vissuto nel modo migliore l’evento sportivo.

 

18 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi