Varese

Concerto natalizio targato Floreat e Comune

Gli organizzatori del concerto natalizio

L’Associazione Floreat, presieduta da Luisa Oprandi, con il patrocinio del Comune di Varese, proporrà venerdì 16 dicembre, a Varese, presso il salone Estense alle ore 18.15, un concerto natalizio dell’Orchestra giovanile della provincia di Varese. Tutto il ricavato del concerto sarà devoluto all’associazione “Vharese”, impegnata nella pratica sportiva dei ragazzi disabili.

Un’associazione, Floreat, nata da poco tempo, ma che si sta segnalando per la molteplicità delle iniziative promosse in ambito culturale. La sua filosofia è nota: nonostante sia presieduta da un’esponente autorevole dell’opposizione, la Oprandi, peraltro anche candidata sindaco anti-Fontana nelle ultime amministrative, l’associazione punta a forme di collaborazione ampie e di largo respiro, non escludendo gli stessi assessori della giunta Fontana. Un’attività senza preclusioni, dunque, come ha chiarito questa mattina, in Comune, la stessa Oprandi, che ha tenuto a sottolineare come “il fatto che il beneficiario del concerto fosse Varese con l’h, è stato concordato tra me e il sindaco Attilio Fontana”.

Considerato il deserto culturale che riguarda il Comune di Varese, l’assessore Simone Longhini potrà fare affidamento su associazioni come Floreat, che propongono iniziative culturali improntate alla collaborazione e al dialogo.

13 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Concerto natalizio targato Floreat e Comune

  1. Daniele Zanzi il 13 dicembre 2011, ore 19:55

    I due mesi di attivita’ la neonata Floreat e’ stata capace di proporre iniziative che hanno ottenuto ampi consensi e partecipazione entusiasta da parte dei cittadini. Che sia questa la strada giusta per risvegliare Varese? Grande entusiasmo,volontariato, nessuna esclusione e pregiudizio,nessun club esclusivo ed escludente, iniziative alla portata di tutti per far conoscere le eccellenze del territorio. Non resta che appoggiare Floreat ed iscriversi!

  2. Paolo Franchini, Varese il 14 dicembre 2011, ore 10:28

    Mi auguro non siano solo le tre lettere finali del nome dell’associazione ad attirare i varesini… Le presentazioni e le serate più vive e affollate, infatti, sono di solito quelle dove il buffet è più ricco.

Rispondi