Milano

Don Giovanni, e sul palco appare tutta l’orchestra

Il Teatro alla Scala di Milano

Entusiasmo del pubblico scaligero per il Don Giovanni di Mozart che ha aperto la stagione il giorno di Sant’Ambrogio. Un allestimento curato da Robert Carsen e con Daniel Barenboim a dirigere l’ochestra. Un’edizione senza particolari “trovate” registiche, senza grandi sorprese. Eccezionali gli interpreti, in particolare quelli femminili, da Anna Netrebko nei panni di Donna Anna fino all’applauditissima, al termine, Barbata Frittoli, che ha interpretato un’eccezionale Donna Elvira, letteralmente coperta di fiori agli applausi finali. Grande l’interpretazione del protagonista Peter Mattei-Don Giovanni e superlativo Bryn Terfel-Leporello.

Ma la vera sopresa è stata al termine. I vari interpreti sono usciti dal sipario uno per uno. Applausi, fiori, grida dal loggione. All’improvviso si è aperto il sipario, e a godersi gli applausi è la stessa orchestra scaligera che, circondando un soddisfatto direttore Barenboim, si è presentata al pubblico per prendersi gli applausi, strumenti tra le mani.

Nell’ultima parte dell’opera, la scenografia era costituita da una maxi-foto della Scala: come se uno specchio riproducesse il teatro milanese.

 

 

7 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Don Giovanni, e sul palco appare tutta l’orchestra

  1. ombretta diaferia il 7 dicembre 2011, ore 23:15

    un vero complimento alla Donna Elvira di casa nostra.
    complimenti Barbara.
    Don Giovanni veramente perfetto!

Rispondi