Varese

Dai Rotaract un assegno per la Prociv di Varese

Il sindaco di Varese Fontana, l'assessore Clerici e i ragazzi dei Rotaract

Siamo arrivati a quota 13 mila a favore della rinascita della Protezione civile del Comune di Varese. E’ la cifra annunciata questa mattina dall’assessore comunale alla partita, il pidiellino Stefano Clerici che, insieme al sindaco di Varese, Attilio Fontana, ha ricevuto un assegno di 2860 euro, frutto della raccolta di fondi messa in atto dai Rotaract (i giovani rotariani) Club Busto Arsizio Gallarate Legnano “La Malpensa”, Laveno Luino “Alto Verbano”, Saronno, Varese Verbano e Visconteo. Occasione della raccolta, una cena conviviale e un evento musicale organizzati presso l’Ata Hotel a fine novembre.

Come ha detto il sindaco Attilio Fontana: “I ringraziamenti vanno naturalmente ai Rotaract che hanno organizzato la serata, ma vanno anche ai tanti varesini che stanno dimostrando di voler bene alla loro città e alle istituzioni. La Protezione civile ha sempre fatto tanto per la gente, ed oragli aiuti sono necessari e non mancano”.

Una manifestazione che ha portato nuove risorse per fare ripartire la Prociv di Varese. “Siamo a buon punto – commenta Clerici -. Il parco mezzi sta per essere completato grazie ad un natante che è in arrivo. E’ stato già installato un impianto di videosorveglianza, mezzi e sede sono stati assicurati. E tutto questo è stato possibile grazie alla generosità dei tanti che, come i Club Rotaract, hanno contribuito a superare l’incendio dell’agosto scorso”.

Il Rotaract è un’associazione di giovani, promossa dal Rotary International e dedicata a giovani uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, di buon carattere e con potenziali qualità di leadership. Lo scopo del Rotaract è offrire ai giovani di entrambi i sessi l’opportunità di elevare le conoscenze e le capacità che contribuiranno al loro sviluppo personale, di affrontare le esigenze materiali e sociali delle loro comunità e di promuovere migliori relazioni tra i popoli del mondo attraverso l’amicizia e il servizio.

7 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi