Varese

Il senatore-blogger Paolo Rossi si racconta in un libro

Paolo Rossi, senatore Pd e blogger

Come lui stesso confessa, sorridendo, c’è una certa analogia tra i contenuti e lo strumento scelto per comunicarli, il blog pubblicato da “Varesenews”: entrambi non istituzionali, liberi, per usare una parola forte “borderline”. Un blog in cui il senatore varesino del Pd non ha trattato solo temi politici (anche se a questi ha dedicato la maggior parte dei suoi interventi), ma si è aperto anche ad altro, dallo Zen al dimenticato Conte Panza di Biumo. Uno dopo l’altro, Rossi è entrato in dialogo con i lettori, ne ha accolte le reazioni, non le ha mai censurate (tranne nel caso di espressioni oltre la decenza).

Ora quel cammino da blogger lo ha affidato alle pagine di un simpatico libretto, dal simpatico titolo: “Mamma mia il blog!”, che è stato appena pubblicato dall’editore Pietro Macchione. Si ritrovano le scaglie del Rossi-pensiero, lacerti di entusiasmo o di avvilimento per le cose di casa nostra, riflessioni a volte distaccate a volte empatiche. E poi anche considerazioni sul privato, sulla famiglia, sulla cameretta del figlio.

Come lo stesso autore confessa, nel Pd non tutti guardano con simpatia la libertà che temi e linguaggio web introducono in politica. Ma Rossi è convinto che sia la strada giusta e prosegue, ora che è diventato un vero fan del bloggismo. E non ci attendiamo altre riflessioni brevi e curiose. E anche tante altre vignette come quelle pubblicate nel volume, a firma di Gaspare Morgione, un vero editorialista che ha dato al volume un prezioso tocco di ironia e divertimento.

 

 

6 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Il senatore-blogger Paolo Rossi si racconta in un libro

  1. OK MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina il 9 dicembre 2011, ore 10:32

    Se sono verità ..quando si scrive in risposta a diversi blog giornali telematici ..”non conta l’espressione forbita o con condimento di qualche parolaccia..” è meglio la LIBERTà COMUNICATIVA che la censura preventiva del vecchio cartaceo ..magari di opposti pensieri..INTERNET ha dato RESPIRO al LIBERO pensiero e libera COMUNICAZIONE! Bisogna però SCRIVERE sempre VERITà e se poi se di UTILITà GENERALE per TUTTI certamente i propretari dei BLOG ,giornali telematici..se ne riscontrano le veredicità fanno anche bene a pubblicare le lettere scritti etc. vi è sempre scritto che se pubblicati..verrà fatta la moderazione..e poi anche la Polizia Postale legge tutto e di tutti e questa a mio avviso potrebbe INTERVENIRE quando vi sono reati..non per le verità scritte (spesso di utilità per tutti) ma appurate che sono VERITà insomma possono evitare incidenti..infortuni o rispetto ad ESEMPIO delle leggi tusl 626/94-81/2008 che queste se non rispettate violate.. possono arrecare danni ad altre persone..etc.la Polizia Postale come altri devono LORO stessi o FARE attivare le Istituzioni preposte di Governo sicurezza sul lavoro, Inail ,Asl Carabinieri etc.affinchè ripeto constatato che sono scritti lettere verità di utilità generale si possano evitare infortuni..chi scrive e si confronta SCRIVENDO VERITà vuole confrontarsi con altri sul come fare ..fermare le violazioni di legge ..NON essere coinvolto perchè molti tacciano ed occultano, vuole aiutare se stesso e le altre persone a NON subire infortuni sul lavoro etc. insomma le VERITà si sa danno fastidio..a chi commette i reati..e molti cercano ora di fermare bloccare i bloog giornali telematici..insomma Vogliono bloccare il SAPERE sulle VERITà e le Istituzioni Carabinieri Guardia di Finanza Polizia Postale etc. dovrebbero invece INCENTIVARE ed AIUTARE chi SCRIVE naturalmente verità in fin dei conti si collabora ad evitare possibili infortuni etc.come il caso tra ditte interinali (—) e multinazionale (—) cranes gru edili e gru semoventi dove si sono VIOLATE tante leggi 626-81/2008 scoprendo persino gru con saldature bucate..mancanti VISITE MEDICHE NON FATTE per le REALI qualifiche SALDATORE CARRELLISTA ordinate dalle Maestranze della Multinazionale gru (—) e la ditta interinale (—) che sapeva inquanto avvisata più volte..saldando le gru senza aspirafumi ..ed i fumi sono CANCEROGENI ..saòldando su vernici olii..ancora di più..niente corsi obbligatori di legge sui pericoli dei macchinari usati..come muletti,smerigliatrici varie, cannelli , laser plasma , radiale , motoseghe saldatrici mig-mag e elettrodo , gru etc.e tanta strumentazione manuale NON priva di pericoli..niente patentini del RI.NA di saldatura..che sono ad esami diversi..a scadenza biennale e doppie VISITE MEDICHE..per i carrelli elevatori oltre al corso serve l’alcool droga test..insomma VERITà di utilità PER TUTTI verrà portato ad udienze con ampie prove e testimoni ad inizi 2012 al Tribunale di Mondovì (Cn) verità e PREVENZIONE vero rispetto da TUTTI delle tusl 81/2008 e COLLABORAZIONE con gli ISPETTORI in generale e che questi CI chiedano la nostra collaborazione anche se noi siamo precari..abbiamo ANNI d’esperienza di pratica ed unita alla grammatica ispettiva si potrebbero evitare molti infortuni ! Qui mi offro già volontario. QUETO sonom i bloog giornali telematici VERITà scritte..ma scomode a taluni a certe ditte.. ad un certo PESSIMO fare Italiano!
    Pertanto faccio un grande ELOGIO a tutti i giornali giornalisti telematici Bloggisti d’Italia e del mondo che pubblicano e divulgano le verità che altri vogliono occultare! non fare sapere..INTERNET è la FORZA delle VERITà certo non tutte sia ben chiaro ma le verità in scritti di blog se sono verità SEMPRE così verranno a galla..e questo è in positivo!
    Morando

Rispondi