Regione

Appello di Cattaneo a Monti: più risorse al trasporto locale

Il giudizio definitivo arriverà solo dopo la manovra, ma intanto si iniziano a fare i conti con le prime bozze dei documenti che circolano. L’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, a margine di una conferenza stampa di presentazione dei nuovi orari invernali del trasporto ferroviario, ha tracciato un primo bilancio su cosa potrebbe succedere al sistema di trasporto pubblico locale (Tpl) dopo l’incontro di ieri fra Governo e Regioni.

“Fino al 2010 – ha spiegato Cattaneo – il Tpl era finanziato con 2 miliardi e 55 milioni di euro. Di questi, 1.625 milioni andavano alle Regioni e i 430 rimanenti direttamente a Trenitalia. Con i tagli dell’anno scorso poi erano rimasti 430 milioni per Trenitalia e 1.197 per le Regioni che, dunque, si sono viste sottrarre finanziamenti per altri 428 milioni. Per il 2012 si dovrebbe passare ad appena 400 milioni erogati a livello nazionale”.

“Da parte del Governo – ha continuato l’assessore – c’è l’impegno ad incrementare di 500 milioni il fondo, ma mancherebbero ancora 1,1 miliardi. Per compensare questa parte mancante, le Regioni hanno proposto al
Governo un intervento sull’accisa su tutti i carburanti per 3,8 centesimi di euro, che permetterebbe di recuperare l’intera
quantità di risorse e quindi garantire il servizio pubblico con le condizioni del 2010″.

“Potrebbe però anche essere – ha concluso Cattaneo – che il Governo decida un aumento inferiore dell’accisa, forse 1
centesimo di euro. In questo caso i conti non tornerebbero, infatti i dati dicono che tale aumento dell’accisa vale 450
milioni su base nazionale e 75 per la Lombardia. Mancherebbero dunque ancora risorse per garantire equilibrio al servizio”.

5 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi