Vicenza

Lega Nord: separiamoci dall’Italia che ha fallito

Umberto Bossi

La Lega Nord parla chiaro e lancia un minaccioso messaggio al Paese. E’ il momento della riapertura del Parlamento padano,  e a parlare è l’ex ministro Calderoli. “Pensiamo ad una separazione consensuale sul modello della Cecoslovacchia”. Questa mattina, Calderoli si è rivolto ai militanti della Lega Nord riuniti alla Fiera di Vicenza per il via al Parlamento-fantasma. Presidente dell’aula padana, Calderoli lancia la “secessione morbida” per la Padania. Come dice oggi al giornale del suo partito, Umberto Bossi, “occorre ragionare su una possibile indipendenza condivisa, pensando a una trattativa tra le aree del Paese, perchè è ormai evidente come così non si possa proseguire”.

A rafforzare l’iniziativa leghista, Calderoli preannuncia “una grande manifestazione della Lega Nord il 15 gennaio a Milano”. L’idea è di andare anche “a Bruxelles” e “a Roma”. “Voglio rifare il “Nerone express” – continua Calderoli -, ma stavolta non voglio dimenticare i fiammiferi”. Calderoli si riferisce ad una iniziativa leghista contro il governo D’Alema organizzata il 5 dicembre del 1999. “Il parlamento padano – ha rimarcato Calderoli – si riunirà una volta al mese e a fare il culo a Monti in Parlamento ci sarà Maroni, che sarà il nostro ambasciatore a Roma”. Calderoli ha poi attaccato i giornalisti definendoli “stronzi che parlano, anzi ragliano che la Lega è divisa”. Il senatore accusa la stampa, rea di scrivere che il Carroccio è diviso al suo interno.

Al “parlamento padano” Bossi ha rilanciato “l’indipendenza della Padania”, e lo ha fatto citando più volte Gianfranco Miglio e la sua idea di macroregione europea. “Noi allora non capivamo perché Miglio era convinto delle sue idee – ha detto Bossi mostrando una mappa dell’Europa con una regione costituita dalle regioni del Nord Italia, l’Austria e parte della Germania meridionale. La Padania la si deve mettere in rapporto ai lander tedeschi e all’Austria”. Continua il Senatur: “Si apre una finestra importante per la storia. Noi dobbiamo essere pronti perchè dopo le guerre si riscrivono i trattati. Dobbiamo essere pronti a lanciarci nelle finestre che le storia aprirà”.

“La Padania vincerà – ha detto ancora Bossi -. Lo Stato italiano ha perso la partita. La guerra economica ha visto la sconfitta dell’Italia”.

4 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Lega Nord: separiamoci dall’Italia che ha fallito

  1. Alessandro Zoccarato via Facebook il 4 dicembre 2011, ore 20:33

    Bossi si sta rivelando un prezioso alleato della stampa, con le sue sparate si riempiranno pagine e pagine

Rispondi