Varese

Inquinamento alle stelle, ecco il tardivo poker del Comune

Sono giorni e giorni che l’inquinamento è alle stelle a Varese e finalmente domani, all’assessorato di via Copelli, saranno scoperte le carte sulle misure anti-smog. Un tavolo che riguarderà i Comuni dell’area varesina dovrà decidere come dichiarare guerra allo smog. L’assessore alla Tutela ambientale, Stefano Clerici, sia pure con grande ritardo, ha deciso di intervenire.

Quali le misure nel cassetto che riceveranno l’ok dalla giunta di martedì, probabilmente come “fuori sacco”, e non come punto all’ordine del giorno? Il Comune pensa di puntare sulla vecchia formula delle domeniche ecologiche, con uno stop al traffico nel salotto buono del capoluogo. Sì anche anche alla preannunciata sostanza mangia polveri sottili, cinque settimane di sperimentazione. E poi, ancora, si controlleranno più e meglio le caldaie. Infine controlli nei negozi e nei centri commerciali per “beccare” eventuali sforature ai limiti dei 22 gradi dei caloriferi.

Insomma, una serie di misure che vengono proposte con ritardo, e che difficilmente potrà risolvere il problema dello smog a Varese.

4 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi