Varese

Varese capitale dei dentisti con Lindhe alle Ville Ponti

Al centro il dottor Dino Azzalin, organizzatore del congresso

Successo al di là di ogni più rosea previsione per il congresso internazionale, organizzato dall’Associazione italiana odontoiatri della nostra provincia, presso le Ville Ponti di Varese, dal titolo “Dalla parodontite alle perimplantiti: lo stato dell’arte”. Un appuntamento che ha visto la partecipazione di almeno trecento iscritti, in gran parte giovani, per assistere ad un corso di aggiornamento e ad un dibattito animato da grandi esperti sulla malattia che in termini semplici chiamiamo piorrea. Ad animare il confronto anche la lectio magistralis di un vero “guru” delle cure dentali: lo svedese Jan Lindhe, ospite dei più prestigiosi simposi medici di tutto il mondo.

Riempita tutta la sala al secondo piano di Villa Andrea, al piano di sotto si è dovuto attrezzare una seconda sala per accogliere i tanti iscritti che partecipavano all’incontro. “Un grandissimo successo – dice con orgoglio l’organizzatore Dino Azzalin, presidente dell’Albo odontoiatri e dell’Associazione italiana odontoiatri di Varese, che ha fatto gli onori di casa -, una risposta che conferma la bontà del nostro itinerario di formazione”. Anche Azzalin è attentissimo, in prima fila, alla riflessione sugli ultimi passi fatti dalla medicina proposta, questa mattina, da Lindhe. “Un grandissimo personaggio, che ha davvero innovato nella medicina ed è stato il mio maestro”, dice Azzalin.

Un’opportunità di approfondimento preziosa, che dalle prime ore della mattina ha visto affollare le sale delle Ville Ponti, e che fino al pomeriggio di oggi vede i dentisti seguire le relazioni di esperti come lo stesso Azzalin, Denis Cecchinato e Andrea Parpaiola.

 

3 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi