Varese

Provincia risparmia e finanzia la Fondazione comunitaria

Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese

Un segnale positivo, in questi tempi di tagli e di crisi, arriva da Villa Recalcati. Approvata, nell’ultima giunta provinciale, l’integrazione della quota di adesione alla Fondazione Comunitaria del Varesotto, realtà che vede Provincia di Varese tra i suoi soci fondatori. Scelta finalizzata a rilanciare la richiesta di sostegno a iniziative e progetti di sviluppo, portati avanti dalla Fondazione, nel campo culturale, sociale, sportivo e ambientale. Certo, le scelte della Fondazione non sono sempre condivisibili, ma non  c’è dubbio che si tratta di un organismo che sostiene le realtà del territorio.

Dopo un’attenta valutazione del bilancio, dove attualmente non vi è un capitolo ad hoc per il sostegno delle fondazioni e neppure la possibilità di ridurre ulteriormente la spesa di gestione, già messe a dura prova dai vincoli dell’ultima finanziaria, la giunta provinciale ha puntato sull’utilizzo di “risparmi della politica” 2010. Infatti, il presidente Galli e i suoi assessori hanno spesso tagliato alle voci indennità, rimborsi spesa, cerimonie e spese di rappresentanza.

Una scelta che ha consentito di risparmiare 300 mila euro. Di questi, 70 mila verranno utilizzati per l’integrazione della partecipazione alla Fondazione comunitaria del Varesotto e i restanti per altre eventuali analoghe iniziative.

“La buona amministrazione non la si può inventare da un giorno all’altro – ha dichiarato il Presidente della Provincia Dario Galli – e la nostra Provincia, al pari dei nostri Comuni rappresentano un esempio di gestione efficiente e in linea con i livelli europei. In tempi difficili come questi, in cui gli enti virtuosi come il nostro sono evidentemente penalizzati e con margini di manovra limitati rispetto alle reali potenzialità, abbiamo dato un ulteriore esempio di come sia concretamente possibile agire sulle spese della politica. Spese per altro già contenute allo stretto necessario e ridefinite grazie a un senso di responsabilità non rintracciabile ovunque, ma che certamente caratterizza gli amministratori del Varesotto”.

 

1 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Provincia risparmia e finanzia la Fondazione comunitaria

  1. cittadino superpartes il 1 dicembre 2011, ore 19:13

    Si ma quando, la faremo finita con tutta sta storia delle Provincie ? E’ ora che torniate a casa e cominciaste a lavorare per produrre manufatti, alzando il pil nazionale, e facendo risparmiare allo stato parecchi soldi.

Rispondi