Varese

Schiranna affollata, trasloco della Campionaria in vista

Da tempo si parla a Varese di spostare la Campionaria di settembre. Lo spazio alla Schiranna che da anni ospita la kermesse spesso si è rivelato inadeguato. Mancano i parcheggi, con il brutto tempo si è allagato, risulta fuori mano. Una serie di motivi che, a corrente alternata, sono giunti sul tavolo del Comune e che continuano a tenere aperto il problema del trasloco.

Un tema che era all’ordine del giorno dell’ultima riunione di giunta, ma che è stato rinviato. Come dichiara l’assessore al Commercio, il leghista Sergio Ghiringhelli, il trasferimento non è dietro l’angolo. “E’ un problema su cui stiamo riflettendo – dice Ghiringhelli -, anche perchè, nell’area della Schiranna, a settembre, sono previsti anche i Campionati europei di canotaggio”. Ulteriore problema: prima dei Campionati, nella stessa area, in primavera, si svolgeranno le gare preparatorie, competizioni che coincidono con il Luna park.

Insomma, un’area congestionata, con un programma ricco di eventi e manifestazioni, che a volte possono coincidere e sovrapporsi. Non risulta dunque fuori luogo una riflessione su aree alternative in cui realizzare la Fiera di Varese. “Lo ripeto, il trasloco non è dietro l’angolo – riprende l’assessore Ghiringhelli -, ma si tratta di una questione che andrà risolta. Una soluzione non è semplice: parliamo infatti di un’area di 30 mila metri quadri”. State pensando all’area di fianco all’Iper? “Potrebbe essere una soluzione, ma sarebbe necessario trasformare tale area in un’area polifunzionale, attrezzata, in grado di accogliere anche altrio eventi”.

29 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Schiranna affollata, trasloco della Campionaria in vista

  1. alberto il 11 dicembre 2011, ore 17:35

    Ma perche’ trovare una nuova sede per il luna park quando basta spostare la data della fiera da Settembre a Ottobre oppure a Giugno.
    Se faremo un altro piazzale come quello della Schiranna andremo a rovinare un’altra parte di Varese, gia’ scarsa di aree verdi, e spenderemo anche un bel po’ di soldi, o nò?
    Facciamo girare un po’ il cervellino e forse una soluzione la troveremo per farci stare tutto.
    Cordialmente
    11/12/2011 Alberto

Rispondi