Regione

Regione e Canton Ticino, patto su treni transfrontalieri

Gli orari del servizio, i treni, la ripartizione dei finanziamenti: confermata la conclusione dei cantieri entro la fine del 2013, per l’Arcisate-Stabio ora è il momento della programmazione. L’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo e il consigliere di Stato del Canton Ticino Marco Borradori hanno sottoscritto ieri a Milano, presso la sede di Regione Lombardia, l’accordo per la gestione coordinata della tratta transfrontaliera. Alla firma dell’intesa erano presenti anche l’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz e il direttore generale di Tilo e coordinatore regionale FFS Roberto Tulipani.

“Abbiamo stabilito l’accordo - ha spiegato ieri l’assessore – per la gestione del servizio della tratta ferroviaria tra Mendrisio e Varese, dimostrando con i fatti che la collaborazione tra i nostri territori è proficua ed è capace di conseguire risultati concreti”. “Con questa intesa – ha proseguito Cattaneo – confermiamo il ‘patto di ferro’ tra i nostri territori e facciamo seguito al percorso già intrapreso con l’accordo operativo del 2008, che ha portato a sviluppare un servizio ferroviario transfrontaliero
coordinato con il prolungamento della linea S10 ticinese fino a Como e Albate, l’istituzione della nuova linea S11 Milano Porta Garibaldi-Chiasso e la progettazione di un orario coordinato Bellinzona-Gallarate, attraverso la stazione internazionale di Luino, oltre ai collegamenti Regio Express verso Milano Centrale”.

Continua dunque l’intensa collaborazione tra Lombardia e Ticino, grazie alla quale è stato possibile, negli ultimi anni, rimodellare l’architettura dei servizi transfrontalieri e programmare il potenziamento delle corse, anche attraverso la condivisione di intese come “l’Accordo dei Castelli”, il 6 agosto scorso a Bellinzona.

A partire dalla messa in esercizio della nuova linea, che entrerà in funzione nel 2014, saranno attivati i servizi Albate-Como-Chiasso-Mendrisio-Varese e Bellinzona-Lugano-Mendrisio-Varese-Malpensa, per ottenere, con un arco di servizio tra le ore 5.30 e le 24.00, una cadenza delle corse di 30 minuti tra Varese-Como-Albate/Bellinzona (ogni 60 minuti dopo le 20.00) e di 60 minuti tra Varese e Malpensa
(Servizio regionale di base). In aggiunta a questo servizio potranno essere inserite corse rapide (‘Regio Express’) tra Ticino, Varese e Malpensa per coprire le esigenze di mercato legate ai collegamenti
dell’aeroporto (‘Malpensa Express’).

L’acquisto del materiale rotabile e il finanziamento del servizio sono due elementi fondamentali dell’accordo. Regione Lombardia ha stanziato, dal 2011, 38 milioni di euro per l’acquisto di 4
treni Flirt a 4 casse, necessari per l’avvio del servizio. Per quanto riguarda la gestione, l’intesa prevede, da parte della Lombardia, lo stanziamento di fondi pari a 25 milioni all’anno a partire dal 2014.

Con il nuovo accordo è stato sottoscritto anche l’impegno a collaborare per sviluppare i servizi sulle direttrici Bellinzona-Chiasso-Milano, Bellinzona-Luino-Gallarate-(Malpensa), Chiasso-Lecco
-(Valtellina), attraverso i seguenti servizi: – Regio Express (fermate principali) Bellinzona – Chiasso – Como – Milano; – Regio (tutte le fermate) Bellinzona – Luino – Gallarate – Malpensa; – Regio (tutte le fermate) Chiasso – Como – Lecco – (Valtellina).

Sempre in tema di collegamenti transfrontalieri, dall’11 dicembre, con l’entrata in vigore dell’orario ferroviario invernale, verrà attivato il nuovo collegamento Bellinzona-Luino-Gallarate-Malpensa. Le 7
coppie di collegamenti al giorno, tra le quali sono comprese le due corse attivate nel settembre scorso che vengono rese definitive, portano a 14 i collegamenti quotidiani con  l’aeroporto sulla quella direttrice.

26 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi