Canton Ticino

Frontalieri, Cattaneo: ristorni sbloccati in vista

L'assessore Cattaneo e il consigliere di Stato Borradori

Si torna finalmente a parlare dei lavoratori frontalieri, tra i quali è forte da mesi l’allarme sul blocco dei ristorni da parte elvetica. Ma oggi è arrivata una novità importante: “La vicenda dei ristorni dei lavoratori transfrontalieri è molto ben avviata a soluzione”.  Lo ha annunciato oggi l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, insieme al consigliere di stato del Canton Ticino Marco Borradori, al temine della conferenza stampa che si è tenuta per l’accordo della Mendrisio-Varese.

Continua Cattaneo: “L’obiettivo è che il trasferimento materiale dei fondi da parte del governo del Canton Ticino venga sbloccato nelle prossime due settimane in modo che Comuni lombardi non debbano subire conseguenze sui loro bilanci a causa del patto di stabilità”. ”Nelle ultime settimane – ha detto l’assessore – si è tenuto a Berna un primo incontro per rivedere il contenuto degli accordi tra l’Italia e la Svizzera. E’ quel segnale che il governo del Ticino aveva chiesto per sbloccare i fondi dei lavoratori lombardi ed è l’avvio di un percorso positivo che noi tutti avevamo auspicato e favorito”.

“Il governo Berlusconi aveva dunque mantenuto l’impegno ed era pronto a darne l’annuncio ufficiale – ha sottolineato l’assessore -. Le autorità svizzere stanno ora attendendo che questa comunicazione ufficiale venga confermata da parte del nuovo governo. Non appena questo comunicato verrà, si potrà completare con successo un lavoro fatto di comune accordo per superare una difficoltà che si era creata sui rispettivi territori”.

25 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi