Regione

Il Pirellone premia la Comunità montana Piambello

La crisi morde e dunque è necessario unirsi e fare massa critica. Un criterio che vale anche per gli enti locali, che possono reagire alla crisi erogando servizi in forma associata e, in alcuni casi, integrando l’offerta esistente. Una scelta incentivata dalla Regione Lombardia, che ha finanziato con 457.000 euro 18 progetti di Unioni di Comuni e Comunità Montane.

I fondi, messi a disposizione dall’Assessorato alla Semplificazione e Digitalizzazione, vanno a premiare le
iniziative presentate da realtà che riuniscono 141 Comuni. Per accedere ai contributi, gli Enti locali hanno  condiviso un minimo di quattro servizi: dalla polizia locale agli uffici tecnici, dai musei alle biblioteche, dagli impianti sportivi alla protezione civile, fino ai servizi di assistenza e a quelli per l’infanzia. “Questo riparto – ha commentato l’assessore Carlo Maccari -  ci permette di portare a 57 le Unioni di Comuni e a 14 le Comunità Montane che hanno beneficiato dei fondi per il 2011 e a 41 milioni di euro il finanziamento regionale dal 2006 a oggi. La cifra stanziata ha permesso di garantire un ampio ventaglio di servizi di pubblica utilità a favore dei cittadini lombardi”.

Tra i beneficiari ammessi ci sono due Unioni di Comuni (Antichi Borghi di Valle Camonica e Alpi Orobie Bresciane) e due Comunità Montane (Valtellina di Sondrio e Valtellina di Morbegno), che hanno presentato domanda per la prima volta. “Si tratta – ha continuato Maccari – della conferma della vivacità del nostro
tessuto di piccoli Comuni, sempre più consapevoli di come la gestione associata dei servizi sia un’opportunità da cogliere, a maggior ragione in Lombardia dove il numero di quelli con meno
di 5.000 abitanti, ben 1.088, è di gran lunga il più alto d’Italia”. ”Crediamo – ha concluso Maccari – che il tema delle gestioni associate, diventate urgenti e necessarie per garantire la continuità di servizi in una situazione di difficoltà economica, meriti il massimo dell’approfondimento. In questo quadro la
normativa nazionale sarebbe davvero penalizzante per noi in termini di parametri demografici. E’ per questo che stiamo lavorando con Anci per valutare un percorso lombardo che permetta di mantenere un alto livello di qualità nei servizi al cittadino”.

Per quanto riguarda la provincia di Varese (8 Comuni) è stata finanziata con 10 mila euro la Comunità Montana Piambello.

22 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi