Varese

Il popolo dei fedeli di Medjugorje conquista Varese

Fedeli di Medjugorje al palazzetto di Varese

Dalle prime ore di questa mattina è in corso la manifestazione religiosa “Varese incontra Medjugorje”, giunta alla sua seconda edizione. Una lenta e silenziosa “conquista” del palazzetto di Varese è iniziata questa mattina e occuperà la struttura sportivca fino a questa sera, quando tutto si concluderà, con una benedizione solenne, alle ore 20.30. Il popolo della Madonna della piccola località slovena ha raggiunto Masnago con pullman, auto, treni, un appuntamento molto atteso, un mix inestricabile di fede, amicizia, merchandising.

Una celebrazione che vede la presenza, oltre che dei semplici fedeli, anche di personalità, da monsignor Giacomo Martinelli, che presiede le messe, al giornalista ed esperto Saverio Gaeta. Ma tutti attendono, per il ponmeriggio di oggi, la veggente Marija Pavlovic di Medjugorje. Ma in questa manifestazione religiosa, fatta di canti, perghiere, messe, testimonianze (molto interessante, questa mattina, quella di Paola, del Villaggio della Madre di Padre Slavko), assomiglia molto ad una kermesse sfaccettata, che la dice lunga sui grandi fenomeni religiosi contemporanei. Una fede radicatissima tra la gente comune, con un forte carattere mistico e una teologia tradizionale alle spalle. Con molte certezze e poche inquietudini.

Questa mattina il palazzetto era quasi esaurito, e tanti fedeli si attendono per il pomeriggio. Questa mattina si è registrata anche una sorpresa: Roberto Bignoli, “cantante religioso”, ha invitato sul grande palco del PalaWhirlpool Gianni Belleno, storico batterista del gruppo dei New Trolls. Insieme, a beneficio dei fedeli, trasformano l’hit anni Settanta del gruppo, ”Quella carezza della sera” in una più religiosa “Quella carezza di Gesù”. Medjugorje è capace di fare anche questo.

- FOTOGALLERY

20 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi