Varese

Anoressia, convegno e monologo teatrale al Santuccio

Domani sabato 19 novembre presso il Teatro Gianni Santuccio a Varese convegno “Il sapore dell’anima, i disturbi del comportamento alimentare”, un momento di dibattito organizzato dall’associazione “La Via di Casa”, che ha sede a Cimbro di Vergiate, in collaborazione con il centro Gulliver di Varese.

Il messaggio che l’associazione “La Via di Casa” e il Gulliver vogliono trasmettere è che appena sotto la superficie d’ogni disagio esiste un messaggio d’amore, di guarigione e di cambiamento positivo. La malattia in sé può essere vista come un prezioso momento di crescita non solo per sé stessi ma soprattutto per la nostra famiglia e comunità.

Inizio del convegno alle ore 14.30, con l’intervento di don Michele Barban, fondatore e presidente del Gulliver di Varese; seguono gli interventi di Monica Antonioli, formatore umano e presidente dell’associazione “La Via di Casa”;  Laura Benazzoli e Cesira Ielasi; Antonella Silvestri, igienista dentale; Silvia Rinaldi, medico specialista in Psicologia Clinica, psicoterapeuta.

Alla ore 21, sarà proposta lo spettacolo teatrale sul tema dell’anoressia dal titolo “Quasi perfetta”, monologo teatrale scritto da  Valeria Cavalli e Claudio Intropido per la compagnia teatrale “Quelli di Grock”. Protagonista sul palco del Santuccio, Giulia Bacchetta.

18 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi