Regione

Malpensa, dal Pirellone una spinta al Piano d’area

Un corretto sviluppo del territorio e l’approvazione del Piano Territoriale d’Area entro il più breve tempo possibile. Sono queste le richieste contenute in due mozioni riguardanti l’aeroporto di Malpensa presentate dai consiglieri regionali del Pdl Rienzo Azzi e Giorgio Puricelli e approvate nel corso della seduta del Consiglio regionale lombardo.

“La politica deve fare la sua parte – sottolinea Puricelli -; il Piano d’area iniziato nel 2009 deve essere rapidamente ultimato. Il Masterplan di Sea è una proposta importante di un’azienda di rilievo ma anche le istituzioni devono concorrere al progetto, non solo i privati: è necessario un forte coordinamento. Anche per quanto riguarda la terza pista, se si farà o meno non deve essere una scelta meramente aziendale ma condivisa a livello politico”.

“L’aeroporto di Malpensa – aggiunge il consigliere Azzi – riguarda l’intero Paese, non solo la Provincia di Varese o la Regione Lombardia. Tuttavia deve inserirsi in modo positivo nel territorio di riferimento ed essere in grado di rappresentare un’opportunità per le province e l’economia del territorio”.

I due firmatari hanno inoltre invitato la giunta e l’assessore al Territorio a coinvolgere effettivamente nella stesura del Piano Territoriale d’Area le associazioni territoriali, ambientaliste, sindacali, di categoria, dei rappresentanti degli imprenditori, gli enti locali ed i comuni del Cuv, con l’obiettivo, fra gli altri, di consentire uno sviluppo armonico di insediamenti alberghieri, commerciali e terziari, fra aeroporto e territorio per un’effettiva tutela paesaggistica e ambientale delle aree garantendo una crescita omogenea dello scalo varesino e dei luoghi limitrofi.

15 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi