Politica

Voto alla Camera, la maggioranza è in frantumi

Il premier Silvio Berlusconi

Alle ore 16.11 si è votato alla Camera il Rendiconto generale dello Stato per il 2010. Un voto che ha messo in luce come il governo non abbia più la maggioranza alla Camera: sono stati infatti 308 i sì, un astenuto, mentre sono stati 321 i deputati che non hanno votato, e tra questi 11 della maggioranza di centrodestra.

Dopo il voto di oggi, il governo mostra di non avere più i numeri. Il premier Berlusconi è entrato al momento del voto, e si è seduto tra i ministri leghisti Bossi e Maroni. Al termine del voto, Berlusconi ha subito riunito un vertice di maggioranza per valutare il da farsi. Con lui, a Montecitorio, Bossi, Maroni e Tremonti.

E’ intervenuto in aula, dopo il voto, il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, per chiedere direttamente al premier le dimissioni immediate.

8 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi