Varese

Black out in piazza Repubblica, negozi preoccupati

Piazza Repubblica a Varese

Si lamentano i commercianti che lavorano in quella piazza: da giovedì è andata in tilt l’illuminazione di piazza Repubblica a Varese. Una piazza a poche centinaia di metri dal Comune e che ha fatto registrare frequenti problemi sul fronte della sicurezza. E infatti, i commercianti della piazza confessano di avere paura quando, di notte, la grande piazza cade nel buio. “Penso che il Comune interverrebbe se si spegnessero le luci di piazza Monte Grappa”, si lascia scappare un barista della piazza.

Un problema in realtà assai diffuso. Non c’è solo piazza Repubblica che mostra di avere problemi di illuminazione. Anzi, a sentire il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Carlo Baroni, “è un problema che riguarda l’ottanta per cento della città”. Un problema, continua Baroni, “che è legato al fatto che gran parte della rete è ormai obsoleta”. In effetti, il problema è grave. Gli unici punti che hanno conosciuto un intervento recente su questo fronte sono stati Viale Europa e Viale Ippodromo, un intervento, quest’ultimo, che si è protratto nel tempo, sollevando diverse proteste tra i cittadini.

Come agirà il Comune per evitare i black out come accade ancora in piazza Repubblica? “Un piano di intervento già esiste”, dice ancora Baroni, ma mancano le risorse economiche per metterlo in pratica. “La spesa corrente legata attualmente alla rete di illuminazione è di 1 milione e 400 mila euro all’anno. Se si dovesse rinnovare la rete e adeguare l’illuminazione avremmo una spesa di due milioni di euro all’anno, con un aumento significativo di risorse”.

8 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi