Varese

Tagli e ritagli domani in giunta. Stati generali addio?

La giunta comunale di Varese

Tagli sul tavolo della giunta Fontana domani pomeriggio in una riunione straordinaria. La crisi morde, i tagli ai trasferimenti sono stati draconiani, il bilancio previsionale incombe. E dunque, devono essere fatte scelte tempestive e, forse, impopolari. Domani pomeriggio gli assessori della giunta Fontana dovranno presentare un piano relativo alla loro struttura, con ipotesi di tagli e di risparmi sulla spesa corrente.

Si tratta solo della prima tappa di un percorso più lungo: dopo questa riunione, sono in calendario incontri con le forze di maggioranza, con le forze di opposizione e con le forze sociali. In passato fu lo stesso sindaco Fontana a parlare di “stati generali”, dei quali però si è perduta traccia.

Intanto, domani di tagli si inizierà a ragionare tra assessori. Tra i capitoli di spesa più a rischio, i servizi sociali e le infrastrutture. Anche se, come ricorda il vicesindaco Carlo Baroni, “preferisco parlare di reazionalizzazioni pià che di tagli, soprattutto sul fronte dei servizi sociali”. Una migliore organizzazione, con qualche limatura laddove è possibile, più che un taglio di servizi attualmente offerti. “Appare davvero difficile, con i limiti di spesa imposti dalla riduzione dei contributi statali – continua Baroni -,  trovare nuovi margini di risparmio”.

Non sarà una seduta semplice, quella di domani, dato che ogni assessorato è impegnato a trovare nuove risorse. E quando la coperta diventa più piccola, ognuno la tira dalla sua parte.

3 novembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi