Varese

Maroniani all’attacco, summit con il ministro in Provincia

Il ministro Maroni oggi a Villa Recalcati

Un pranzo si è tenuto ieri a Buguggiate, per fare il punto della situazione da parte dei maroniani. E’ stato subito ribattezzato il “pranzo degli eretici”, e ha visto protagonista Alessandro Vedani, uno dei dirigenti leghisti che con più forza ha attaccato, al congresso provinciale, il neo-segretario Canton, designato dall’alto, ma mai votato o acclamato dalla base del Carroccio. Un pranzo per capire bene come affrontare le future mosse del Cerchio magico bossiano, da Reguzzoni a Rosy Mauro e  Manuela Marrone. Dietro le quinte si sta giocando la partita del congresso regionale, che continua ad essere rimandato, e che vede nell’occhio del ciclone l’attuale segretario maroniano onorevole Giancarlo Giorgetti.

All’indomani del pranzo a Buguggiate, oggi il ministro Maroni è rimasto per tutta la mattinata dal presidente della Provinci di Varese, Dario Galli. Insieme a loro c’era anche il senatore Fabio Rizzi, mentre ha raggiunto Villa Recalcati, intorno a mezzogiorno, anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana. All’uscita dal summit, Maroni, ai giornalisti che gli chiedevano notizie sull’incontro con Galli, ha risposto: “Affari nostri”. E rispetto al “pranzo degli eretici”, il ministro ha commentato: “Non ne so nulla, ho pranzato in famiglia”.

Nel tardo pomeriggio di oggi, ancora un appuntamento: sarà lo stesso Alessandro Vedani, presidente di Upel, che, insieme al vicesegretario regionale del Pd, Alessandro Alfieri, al sindaco Fontana e all’assessore regionale Maccari, a Varese, in Salone Estense, alle 18 affronterà il tema dei piccoli Comuni. Prove tecniche di nuove alleanze?

24 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi