Milano

Corriere.it: don Mazzi è morto. Ma non Antonio

Il video del Corriere della Sera.it di ieri

Piccolo incidente per il Corriere della Sera.it ieri domenica 23 ottobre. La testata on line collegata con il celebre quotidiano di via Solferino, e che fornisce notizie e immagini ai video collocati nelle stazioni delle Ferrovie Nord, è incorsa in un equivoco che riguardava la scomparsa di don Enzo Mazzi, il sacerdote di 84 anni, uno dei preti del Sessantotto cattolico, tra i promotori della comunità di base dell’Isolotto, quartiere tra i più poveri a Firenze. Fu rimosso dal suo incarico all’Isolotto, nel 1968, dall’allora vescovo di Firenze, Ermenegildo Florit.

Una notizia che è apparsa anche nei video delle Nord, ma con un piccolo errore: la notizia era relativa a don Enzo Mazzi, ma l’immagine era quella di don Antonio Mazzi, che ha fondato e dirige la fondazione Exodus, nata al Parco Lambro per il recupero dei tossicodipendenti. Un piccolo errore che, siamo certi, allungherà la vita al simpatico prete anti-droga.

24 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi