Varese

Con “I tre porcellini” parte il festival Numero cinque

Un momento dello spettacolo

Parte domani domenica 23 ottobre il Festival Numero V, la rassegna teatrale organizzata dal Progetto Zattera. Una grande occasione di divertimento per la città, che in questi anni è stato organizzato con il patrocinio e la collaborazione della Regione Lombardia, Provincia di Varese, Comune di Varese, Filmstudio90.  Un evento giunto alle sesta edizione, e promosso in collaborazione con artisti, compagnie, editori, scrittorie biblioteche che conferma l’intenzione di avvicinare, in modo originale e divertente, un pubblico principalmente di bambini e ragazzi all’arte teatrale, in tutte le sue forme e le modalità espressive, dal tradizionale teatro di figura fino al più innovativo del teatro circense.

Il personaggio del festival che accompagnerà il pubblico alla scoperta del divertimento sarà una mano gigante, un pupazzo, che arriverà in città e attraverserà le strade e le piazze, per accarezzare con cura lo spettacolo dal vivo. Sono previsti anche incontri sui temi cari alla formazione artistica dei bambini e dei ragazzi, per valorizzare artisti provenienti dal territorio ed da altre realtà nazionale ed internazionale.

In particolare è previsto un approfondimentofra teatro e animazione alla lettura, disegno, tv… un progetto che si inserirà nell’alveo più ampio della media education, nel duplice significato dieducare con i media e di educare ai media. Tutti gli spettacoli sono adatti ad unpubblico dai 3 anni in su.

Dopo la parata itinerante di sabato 15 ottobre incentro, sono in programma cinque spettacoli.  Si inizia domani domenica 23 ottobre con i “Tre porcellini”, a cura della Compagnia Melarancio (uno spettacolo che aveva un titolo più lungo: Famelico Lupo, ovvero come ti mangio i tre porcellini). Il 6 novembre il scena il “Cubomagico”, il 20 novembre animazione con “Peter Pan”, il 4 dicembre “Fisica Sognante” ed infine il 18 dicembre spettacolo “C’era una volta il cinema muto”.

L’inizio degli spettacoli (Cinema Nuovo viale dei Mille) è alle ore 16. Ingresso 6,50 euro.

22 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi