Economia

Galdabini nuovo presidente delle meccaniche Univa

Cesare Galdabini, nuovo presidente del gruppo aziende meccaniche Univa

Cambio ai vertici della rappresentanza dell’industria metalmeccanica legata all’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. L’Assemblea Straordinaria del Gruppo merceologico “Meccaniche” dell’associazione ha eletto a nuovo Presidente l’imprenditore Luigi Galdabini, Amministratore Delegato della Cesare Galdabini Spa di Cardano al Campo, impegnata nel settore delle macchine utensili.

Galdabini prende il posto di Tiziano Barea che l’ultima Assemblea Generale del maggio scorso ha eletto Vicepresidente dell’Unione Industriali, carica quest’ultima, come da Statuto dell’associazione, incompatibile con quella della guida di un Gruppo merceologico.

Sono 14 quelli che compongono la compagine associativa dell’Unione Industriali. Di questi il Gruppo merceologico “Meccaniche” rappresenta quello più importante in termini di numero di imprese e di addetti: 497 per un totale di 29.636 dipendenti. In pratica il 34,6% delle aziende associate e il 41% della forza lavoro in esse impiegata.

Classe 1958, Luigi Galdabini è attualmente anche Vicepresidente di Ucimu, l’associazione di categoria del Sistema Confindustria dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e di prodotti a questi ausiliari.
Per quanto riguarda l’attività imprenditoriale, la Cesare Galdabini Spa rappresenta una realtà produttiva storica del territorio: fondata nel 1890 dalla famiglia Galdabini è associata all’Unione Industriali dal 1945.

Il Gruppo, composto da due moderne sedi produttive in Italia e in Svizzera, opera unendo secolare know-how alle più recenti tecnologie.
La Cesare Galdabini Spa è leader nella fornitura di raddrizzatrici di precisione per alberi, forme, profili e barre, sistemi di deformazione della lamiera, presse a singolo e doppio montante, rifilo-bordatrici, sistemi robotizzati e macchine di prova universali sui materiali, martelli Charpy e unità per la preparazione dei provini. La società opera come centro europeo di calibrazione per forze, resilienze, durezze, deformazioni.

Il gruppo è oggi una realtà europea d’avanguardia che opera nel mondo intero con oltre 95 dipendenti e con il 70% del proprio fatturato destinato all’estero, in Europa, America, Estremo Oriente.

12 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi