Varese

Amore ed eros nell’arte secondo Flavio Caroli

Il critico Flavio Caroli

Noto agli addetti ai lavori, autorevole curatore di mostre e manifestazioni culturali fino a pochi anni fa. Oggi Flavio Caroli è uscito dal “ghetto”: è conosciuto da un  pubblico molto più vasto. Miracoli della tv, anzi della trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. Il critico e scrittore Flavio Caroli è ospite del Premio Chiara-Festival del Racconto, domani martedì 11 ottobre. Caroli partecipa alla kermesse con una colta “Lectio Magistralis”, alle ore 21, presso Villa Recalcati a Varese. In realtà si tratta della presentazione del suo ultimo libro “Il volto dell’amore”, pubblicato da Mondadori.

Nel millenario percorso compiuto dall’arte per raffigurare il corpo, il volto e l’anima dell’uomo, l’immagine dell’amore occupa un ruolo centrale: la rappresentazione della figura umana significa analisi delle emozioni e delle passioni, prima fra tutte il sentimento amoroso. Se la letteratura e la filosofia hanno da sempre affrontato il tema con straordinaria profondità, le arti visive hanno dovuto concentrare tutto nell’istante di una sola immagine; per questo sono state a lungo attratte dall’eros, l’aspetto più direttamente esprimibile con strumenti figurativi. Più arduo si è rivelato il cammino che ha portato alla raffigurazione delle infinite sfumature dell’amore attraverso le fattezze umane, ma la pittura e la scultura si sono dimostrate all’altezza della sfida, dando vita a veri e propri capolavori di introspezione psicologica.

Flavio Caroli ci accompagna in un viaggio affascinante che prende le mosse dalla sensualità pagana degli affreschi pompeiani e ha il suo punto di svolta con Leonardo da Vinci, il teorizzatore della fisiognomica, «la rappresentazione dei moti dell’animoattraverso i tratti del volto»: è allora che l’arte figurativa si incontra con la psicologia e nasce «l’idea di un uomo complesso e sfuggente nel suo sentimento più ineffabile e misterioso».

Flavio Caroli è ordinario di Storia dell’Arte moderna presso il Politecnico di Milano. Storico dell’arte moderna econtemporanea, ha dedicato i suoi studi alla linea introspettiva dell’arte occidentale, con molte pubblicazioni, fra cui: Leonardo. Studi di fisiognomica (1991), Da Leonardo a Caravaggio (2000), Dalla Scapigliatura al Futurismo (2001), La storia dell’arte raccontata da Flavio Caroli (2001), L’anima e il volto del Settecento (2003), Le tre vie della pittura (2004), Arte d’Oriente Arte d’Occidente (2006), Il volto diGesù (2008) e Il volto e l’anima della natura (2009).

11 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi