Varese

Cinque scrittori laghisti sul palco. All’Apollonio

Guido Morselli

Il primo appuntamento del programma di eventi “Luoghi d’incanto – percorsi d’autore nelle terre dei laghi varesini con Chiara, Liala, Morselli, Rodari e Sereni” sarà in teatro con lo spettacolo “Umido eVento” della Compagnia Promoarte – Teatro periferico un’opera sugli autori, le atmosfere, i colori e i personaggi del lago.

Le repliche dello spettacolo con la regia di Paola Manfredi e drammaturgia di Loredana Troschel, si terranno in serale alle ore 20.45 con ingresso gratuito a Varese il 12 ottobre presso il Teatro Mario Apollonio, il 19 ottobre a Luino presso il teatro Sociale e il 21 ottobre a Gavirate presso l’Auditorium.

Nelle stesse sale teatrali, durante la mattinata, si terranno gli spettacoli aperti alle classi delle scuole medie superiori del territorio con l’intento di sensibilizzare le nuove generazioni sul tema della lettura e la riscoperta del patrimonio culturale e naturalistico varesino. Nello spettacolo della Manfredi i protagonisti sono alcuni dei personaggi dei libri di Chiara, Morselli, Liala e Sereni, oppure figure poetiche alle quali gli autori si sono ispirati: Mamarosa, la tenutaria del bordello di Luino, personaggio di Piero Chiara realmente vissuto, Vezio Vilmara, Fiamma Philipson e Ivana Hasming, tre personaggi di Liala, Walter Ferranini, il comunista descritto da Morselli, e Inverna, il vento basso e teso, che increspa l’acqua del lago nelle giornate estive, presente nelle poesie di Sereni.

L’azzurro delle acque, l’acciaio e il piombo dei giorni di pioggia, il verde degli angoli paludosi e dei prati che lo circondano, il rosa e il rosso dei tramonti e delle albe ovvero il caratteristico paesaggio cromatico lacustre si ritrova anche nel particolare allestimento scenografico in cui si muovono fluidamente, come pesci, i personaggi.

L’iniziativa, cofinanziata da Regione Lombardia e promossa da Comunità Montana Valli del Verbano, in collaborazione con la Provincia di Varese e i Comuni di Varese, Luino, Gavirate e Cassano Valcuvia, intende coinvolgere il maggior numero di persone possibile tra adulti e ragazzi nella comprensione e nell’approfondimento delle tematiche care agli autori del ‘900 e dei loro legami con il territorio; per questo motivo è prevista anche la realizzazione di un dvd quale supporto mediatico sul tema del rapporto tra “luogo” geografico e “luogo” letterario.

9 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi