Varese

Nel fine settimana Varese ricorda l’Ottobre di sangue

Intenso e ricco di iniziative il programma volto a celebrare Il 67° anniversario dell’Ottobre di Sangue Varesino. Si parte domani venerdì 7 ottobre allo spazio scopriCoop, in via Daverio a Varese, dove Ester, figlia del partigiano De Tomasi e il partigiano Luigi Grossi (nome di battaglia Cin) presenteranno alle ore 18 il libro “Autobiografia di un partigiano combattente” di Sergio De Tomasi, che partecipò come partigiano, nel novembre del 1943, alla battaglia sul San Martino in Valcuvia (nella foto a sinistra, i rastrellamenti da parte dei nazifascisti).

Sarà domenica 9 ottobre il corteo ufficiale per le vie cittadine, con partenza da via San Martino alle ore 10.30, dopo la messa, e arrivo presso Largo Resistenza, dove avrà luogo la cerimonia ufficiale con deposizione di corona di alloro e con gli interventi del sindaco di Varese, Attilio Fontana (la cui presenza non è però certa) e di Alessandra Pessina, a nome della Federazione Associazioni Partigiane. Accompagnerà la cerimonia la banda musicale “Giuseppe Verdi” di Capolago.

Le celebrazioni dell’Ottobre di Sangue Varesino si chiuderanno domenica 16 ottobre alle ore 10: presso il salone “C.Macchi” della CoopUf-Filmstudio 90, in via De Cristoforis 5, l’avvocato Riccardo Conte interverrà su “Il Principio Costituzionale di Eguaglianza: storia e prospettive di un principio supremo”.

“Un programma significativo – dichiara Alessandra Pessina – presidente Anpi Sezione Varese – perché vogliamo ridare dignità e valore alla memoria di ciò che è stato, darle nuove gambe, nuovo respiro e nuova energia. La Resistenza – prosegue Pessina – dev’essere una pratica quotidiana per continuare il cammino iniziato dai nostri partigiani e dalle nostre partigiane in difesa di questo mondo, che è l’unico che abbiamo.”

6 ottobre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi