Da una festa di giovani un bell’assegno alla Prociv

Da destra, l'assessore Clerici e il consigliere Cosentino

Tante le iniziative che si moltiplicano per ridare mezzi e strumenti alla Protezione Civile del Comune di Varese, vittima di un scioccante incendio agli inizi dello scorso agosto.

Questa mattina è stata presentata una donazione di 2500 euro, somma raccolta durante la serata benefica organizzata all’Ata Hotel, il 17 settembre, dall’associazione “Made in Varese”, in collaborazione con Aperitivo Luxery e Marelli Group. Un grande assegno “simbolico” è stato consegnato dagli organizzatori al sindaco Attilio Fontana e all’assessore alla Protezione civile, Stefano Clerici.

“E’ il primo contributo cospicuo – precisa l’assessore Clerici -. Ci sono molte donazioni anche da parte dei cittadini. Sono fondi che ci aiuteranno tantissimo, per far ripartire quanto prima l’attività del gruppo di Varese così duramente colpito. Ora siamo a due terzi della copertura per quanto riguarda i mezzi, visti quelli nuovi giunti da Roma. Ora dobbiamo pensare alla sede e alle attrezzature. Abbiamo anche partecipato al bando regionale per ottenere 35 mila euro per la parte attrezzature, ma ogni contribuito resta fondamentale. Grazie quindi all’associazione costituita da tanti giovani sensibili e volenterosi”.

Anche il sindaco Attilio Fontana è intervenuto per lodare la bella iniziativa, promossa da un gruppo di giovani varesini. “Mi unisco ai ringraziamenti – ha detto il sindaco -. L’ invito dell’amministrazione comunale è stato subito accolto, e ciò mi fa molto piacere per due motivi: per questa iniziativa in particolare, e poi perché sta rinascendo l’abitudine a donare alla pubblica amministrazione. Ieri sera in consiglio comunale il Comune ha ricevuto una grande cifra con la donazione Ghisolfi, presto presenteremo un altro importante lascito nel settore culturale”.

30 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi