Varese

Pgt in moto. E torna il progetto di piazza Repubblica

Piazza Repubblica a Varese

La maggioranza si è riunita lunedì sera presso la sede cittadina del Carroccio. Non proprio in seduta plenaria, perchè qualche assessore non ne sapeva nulla. Comunque all’ordine del giorno c’era il Pgt, sì, ricordate?, il famoso piano di governo del territorio di cui spesso ci si dimentica. Uno stop, l’ultimo in ordine di tempo, è stato legato alle elezioni amministrative e alle incertezze che avrebbero gettato i risultati delle urne sul rapporto di forze interno al centrodestra varesino. Ora, come dice l’assessore all’Urbanistica, il leghista Fabio Binelli, dopo “l’interruzione per le elezioni e per il periodo estivo”, si ritorna a discutere di come governare lo sviluppo di Varese nei prossimi anni.

Dopo la riunione serale presso la Lega, l’argomento è ritornato nella riunione di giunta a Palazzo Estense, primo punto dopo le comunicazioni del sindaco. In realtà, come spiega Binelli, l’argomento trattato era quello delle “istanze”, cioè richieste e considerazioni che rispecchiassero “interessi diffusi”. Dato la lunghissima gestazione del Pgt varesino (molti i Comuni che lo hanno già varato da tempo), era stato stabilito un termine entro cui si potessero presentare le istanze (31 ottobre 2006), ma ora  andava ristabilito: il nuovo termine è l’11 novembre 2011. Tra le istanze già arrivate (oltre 500), Binelli ritiene che soltanto “una trentina rappresentino interessi generali”.

Tanti i problemi che finiranno per scaricarsi sul Pgt. A partire dalla viabilità, il tema al centro della riunione di maggioranza alla sede di piazza Podestà. Pare che il problema sia quello dei evitare che il traffico veiocolare passi attraverso il centro della città. Si sta dunque ragionando sulla possibilità di utilizzare il più possibile le circonvallazioni. E pensare che appena qualche mese fa qualche assessore sosteneva che la viabilità stabilita con il cantiere di viale Milano era più fluida e dunque da conservare anche in futuro (più in centro di così…). Evidentemente non c’è grande chiarezza di idee in tema di viabilità.

C’è poi la grande questione del mega-progetto di piazza Repubblica con l’idea di realizzare il nuovo teatro. L’assessore Binelli  assicura che presenterà entro ottobre una relazione alla giunta sul progetto e sulle scelte dell’amministrazione. “Ma non è detto che ciò che è stato detto nelle assemblee pubbliche che si sono svolte in Sala Montanari, venga recepito dalla giunta”. Vedremo. E così capiremo che anche la giunta è favorevole a consentire il sorgere di quello che appare come un vero e proprio quartiere alle spalle del’attuale Teatro Apollonio.

28 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi