Cultura

Scomparso Sergio Bonelli, “papà” di Tex e Dylan Dog

L'editore Sergio Bonelli

E’ scomparso questa mattina a Monza Sergio Bonelli, editore di Tex, Dylan Dog e altri personaggi del fumetto italiano. Nato nel 1932, figlio di Gian Luigi Bonelli (il creatore di Tex), è stato uno dei protagonisti del fumetto. Ha mosso i primi passi all’interno della casa editrice di famiglia. Nel 1957 Sergio Bonelli assume la direzione della casa editrice (le Edizioni Araldo) e debutta come sceneggiatore completo, con lo pseudonimo di “Guido Nolitta”.

Il 1961 è l’anno della nascita di Zagor, in cui l’omonimo protagonista è un personaggio a metà tra Tarzan e il western. Il 1975 esce Mister No, il primo fumetto della Bonelli non ambientato nel West. Nel 1986 nasce Dylan Dog, il detective del paranormale ideato da Tiziano Sclavi, che supera nelle vendite anche Tex. Nel 2008, l’editore ha ricevuto l’Ambrogino d’oro, il massimo riconoscimento del Comune di Milano.

La sua morte è avvenuta dopo una breve malattia: aveva iniziato ad accusare problemi di salute ad agosto, in vacanza in Provenza. Da alcuni giorni era ricoverato e la sua morte ha colto di sorpresa collaboratori e amici.  In queste ore si accavallano i ricordi. L’ex segretario generale della Cgil, Sergio Cofferati, agrande fan di Bonelli, lo ha ricordato come ”un uomo colto e modesto, un uomo fuori dal comune”. Lo ricorda anche il presidente della Lombardia, Formigoni. “Scrittore, sceneggiatore, inventore di personaggi che hanno fatto la storia del fumetto”.

26 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi