Varese

Finalisti Chiara Giovani, ecco cos’è per me l’amore

Foto di gruppo per i finalisti del Chiara Giovani

Piccoli scrittori crescono. Il concorso Premio Chiara Giovani cresce di anno in anno, come si può vedere alla presentazione dei finalisti che, da un paio di anni, si svolge alla Libreria Feltrinelli di Varese. Nel pomeriggio di oggi, l’ultimo piano della libreria era gremito dei giovani finalisti (34 in tutto, tra Italia e Canton Ticino, su 250 che hano inviato i loro racconti), da genitori, fratelli, sorelle, amici, fidanzati e fidanzate. Ma c’erano anche parecchi partecipanti che non finalisti, che cioè non hanno visto pubblicare i loro racconti nel libretto rosa schoking di quest’anno, ma che hanno voluto essere presenti all’iniziativa. Un popolo di amanti dei libri e della scrittura che ogni anno si dà appuntamento in occasione del Chiara. Ragazzi e ragazze dai 15 ai 25 che si sono cimentati con il tema “Amore mio” e che oggi si sono raccontati ad un pubblico attento e, in molti casi, di fans.

La presentazione del concorso e dei finalisti è stata condotta dalla “mente” del Chiara, Bambi Lazzati, e dal direttore di Varesereport, Andrea Giacometti. Una corsa tra racconti, autori, sogni e presente di tanti ragazzi che, magari come è accaduto in passato, fra qualche anno vedremo pubblicati da qualche super-casa editrice. Ecco l’elenco dei giovani scrittori che hanno presentato i loro racconti alla Feltrinelli di Varese: Valentina ANILE, Luisa BARBANTI, Federica BELLI, Alessandra BUCCELLA, Eleonora CACCIA, Marco COMOLLI, Sofia CROCI, Federica CURRO’ DOSSI, Giada FERRANDINA, Alberto FERRARIO, Glenda GIUSSANI, Anxhela GJINI, Alessandra LAMANNA, Manuela LANCUBA, Silvia LITTARDI, Sara MALPETTI,  Susanna MARSIGLIA, Sara MINAZZI, Laura PETAZZI, Tommaso PIETRI, Chiara PULICI, Flavia RIZZATO, Elena SPINELLI, Matteo UBIALI, Federica UBOLDI. Un  messaggio è arrivato da Mattia BERTOLDI.

Tanti giovani che si sono succeduti davanti al pubblico della Feltrinelli e si sono raccontati, parlando di come sono nati i racconti (dai sogni fatti fino alla lettura dei giornali, oltre ad esperienze di vita), dei propri sogni riguardo al futuro, delle letture e dei film preferiti, delle prospettive di lavoro. Racconti che trattano l’amore nelle sue tante sfaccettature, dall’amore nel senso più tradizionale fino all’amore per gli animali, per la natura, per l’intera umanità. Racconti ambientati nell’attualità (non mancano tragedie come il terremoto e le traversate sulle carrette del mare) e nel Medioevo, frutto della cronaca o della fantasia. Comunque, non la fiera dei fans di Moccia, come qualcuno in giuria temeva sarebbe accaduto per il titolo scelto dagli organizzatori. Niente di tutto ciò, ma una grande capacità di spaziare, con libertà, nell’universo dell’amore e dei sentimenti.

Ora la palla passa alla giuria popolare, duecento lettori che dovranno scegliere il vincitore finale. Appuntamento per la cerimonia della premiazione domenica 16 alle 16 presso il bellissimo Chiostro di Voltorre (Gavirate).

25 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi