Varese

Comune di Varese, ma quanto ci costi! Nicoletti fa i conti

Radiografia delle spese di Palazzo Estense targata Nicoletti

Alessio Nicoletti, leader di Movimento Libero e consigliere comunale di Varese, chiede a gran voce di uscire dall’Associazione Varese Europea, che costa al Comune più di 60.000 euro all’anno.

“In questo momento di crisi economica bisogna avere il coraggio di fare delle scelte. Niente è intoccabile ed il Comune dovrebbe saper fare la sua parte. In questi primissimi mesi del nuovo mandato amministrativo, abbiamo avuto modo di contestare spese secondo noi eccessive o non opportune, come i 50.000 euro destinati a “Varese Cinema”, i 18.000 euro alla “Tre Valli Varesine”, i 22.000 euro all’Anci e/o progetti collegati, ed i fondi destinati (circa 3.000 euro al mese) alla figura del capo-gabinetto del Sindaco”.

Continua implacabile Nicoletti: “Spese, secondo noi inutili ed evitabili, di cui i nostri concittadini devono essere quanto meno informati.  Oggi, chiediamo a gran voce al Comune di Varese di uscire da Varese Europea per la quale paghiamo circa 23.000 euro all’anno di contributi economici più le spese, di cui circa 37.500 euro solo di personale. In questi anni, Varese Europea non ha rappresentato alcun valore aggiunto per il Comune di Varese, ma solo una spesa eccessiva che è venuta il momento di tagliare”.

Conclude Nicoletti: “Questa è la nostra posizione, che speriamo possa essere condivisa da tutte le altre forze politiche cittadine. Per questo, abbiamo provveduto a sollecitare l’uscita del Comune di Varese dall’Associazione Varese Europea con apposita interrogazione comunale depositata oggi a Palazzo Estense”.

21 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi